Annuncio
Annuncio

L'Inter ha cominciato a muoversi già in vista della prossima stagione. Sia il direttore sportivo, Piero Ausilio, che l'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, recentemente hanno dichiarato come siano già al lavoro per rinforzare la squadra nerazzurra, solo con grandi rinforzi. L'intenzione del club meneghino, infatti, è quello di ridurre il gap dalla Juventus e questo è stato ribadito anche nel vertice tra Suning e l'ex dirigente proprio dei bianconeri, che ha presentato la lista dei rinforzi.

E il primo grande colpo sembra già essere stato messo a segno dai nerazzurri, che sono ad un passo dal centrale uruguaiano dell'Atletico Madrid, Diego Godin.

Inter vicina a Godin

L'Inter sembra molto vicina ad accaparrarsi [VIDEO] le prestazioni di Diego Godin.

Advertisement

Il centrale uruguaiano è in scadenza di contratto con l'Atletico Madrid a giugno e sembra aver deciso di provare una nuova esperienza. Un altro grande colpo che verrebbe messo a segno a parametro zero da parte dei nerazzurri in quel ruolo, dopo quello realizzato la scorsa estate, con l'arrivo di Stefan De Vrij, andato in scadenza con la Lazio.

L'arrivo di Godin, comunque, non porterà alla cessione di Milan Skriniar, come qualcuno sta supponendo in questi giorni. Il centrale uruguaiano, infatti, all'interno della rosa a disposizione di Luciano Spalletti, andrà a prendere il posto di Joao Miranda, visto che il brasiliano è scontento dell'utilizzo di questa prima parte di stagione e ha chiesto la cessione. Inoltre nei piani di Marotta c'è proprio l'intenzione di avere un pacchetto di centrali composto interamente da giocatori potenzialmente titolari.

Advertisement

Lo stesso avveniva alla Juventus, basti guardare ai difensori a disposizione di Allegri quest'anno: Bonucci, Barzagli, Chiellini, Benatia e Rugani.

La trattativa

Diego Godin dovrebbe andare a firmare con l'Inter un contratto biennale, con opzione per il terzo anno, a quasi cinque milioni di euro a stagione più bonus, a cifre simili da quelle percepite da Stefan De Vrij.

C'è un fattore su tutti che sembra aver convinto il centrale uruguaiano ad accettare l'offerta nerazzurra rispetto all'eventualità di rinnovare con l'Atletico Madrid. I Colchoneros, infatti, seguendo il diktat imposto dal tecnico, Diego Pablo Simeone (offrire rinnovi annuali ai giocatori con più di trent'anni), gli hanno proposto un contratto annuale, fino a giugno 2020, con opzione fino al 2021. Opzione che sarebbe scattata dopo poche presenze con la maglia del club spagnolo. Godin, però, ha preferito [VIDEO] puntare su un progetto almeno biennale, con opzione tra l'altro per il terzo anno. Non è escluso, inoltre, che successivamente l'uruguaiano non possa chiudere la propria carriera in Cina, con la maglia dello Jiangsu, l'altro club di cui è proprietario Suning.