La Juventus, attualmente prima in campionato con 13 punti di vantaggio sulla seconda (il Napoli), domani sarà chiamata a riscattarsi dopo la sconfitta di mercoledì con l'Atletico. Contro i bianconeri ci sarà un Bologna determinato a strappare almeno un punto agli avversari, considerata la precaria posizione occupata in classifica: i rossoblù sono infatti diciottesimi.

Juventus: Ronaldo forse in panchina

Sono diversi gli indisponibili tra i bianconeri. Cuadrado, Douglas Costa e Khedira sono infortunati, mentre Emre Can è squalificato.

In porta ci sarà Perin. Cancelo si riprenderà la fascia destra, mentre i centrali saranno Bonucci e uno tra Caceres e Rugani, nel caso Allegri decidesse di far riposare Chiellini. Scelte limitate a centrocampo. Pjanic non è al meglio e potrebbe saltare la gara di domani. In attacco uno tra Dybala e Bernardeschi affiancherà Mandzukic e, forse, Ronaldo, che potrebbe però saltare la partita.

Per quanto concerne il Bologna, ci sono diversi problemi in attacco, visto che Palacio non dovrebbe riuscire a recuperare e quindi toccherà a Orsolini affiancare Santander. Centrocampo affidato a Pulgar, che sarà assistito da Poli e Soriano.

Di seguito il riepilogo delle probabili formazioni.

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Gonzalez, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Orsolini, Santander, Sansone.

Juventus (4-3-3): Perin; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo.

Allegri: 'Le parole contano poco'

Alla vigilia della partita, Allegri fa chiarezza sul turnover: "Domani giocherà Perin, Chiellini invece potrebbe riposare. A centrocampo ho due centrocampisti e mezzo, in quanto Pjanic, come avrete già visto, non sta bene.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

In attacco dobbiamo vedere chi giocherà tra Ronaldo, Mandzukic, Bernardeschi e Dybala. Ronaldo? Il suo ruolo nella squadra è quello di trasmettere serenità, visto che è il miglior giocatore al mondo. Quella di mercoledì è stata una delle sue migliori partite, nonostante non abbia fatto gol. Dobbiamo trasformare la sfida di Madrid in un qualcosa di straordinario al ritorno".

Tante le critiche dopo Madrid verso Allegri, ma lui risponde così: "Quando si vince siamo tutti bravi, quando si perde... Queste critiche ci stanno e ci fanno pure bene.

Continuerò ad allenare la Juventus, poi nessuno ha detto che noi siamo fuori dalla Champions. Credo nei ragazzi e prepareremo al meglio la partita di ritorno. Ora però testa al campionato, che non è ancora chiuso".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto