La partita Roma-Porto, valida per gli ottavi di finale di andata di Champions League, si giocherà alle ore 21:00 di domani martedì 12 febbraio. La gara di ritorno è invece fissata in Portogallo per il 6 marzo, sempre alle ore 21:00.

Roma-Porto di domani sarà trasmessa da Sky Sport 1, che ha l'esclusiva (sul canale 201 del satellite) e Sky Sport (canale 252 del satellite). In modalità streaming sarà visibile su Sky Go. La radiocronaca integrale dell'incontro sarà ascoltabile invece su Radio 1 Rai.

Pubblicità

Le ambizioni della Roma contro il Porto

Dopo aver raggiunto la semifinale di Champions League lo scorso anno contro il Liverpool, la Roma ci riprova nell'edizione 2018/2019: agli ottavi se la vedrà ora col Porto, allenato dall'ex laziale Sergio Coincecao e capolista del suo campionato con un solo punto di margine sugli eterni rivali del Benfica. La sfida prevede gare di andata e ritorno. Qualche anno fa, nel 2016, proprio i portoghesi eliminarono i giallorossi ai preliminari di Champions.

Già eliminata dalla Coppa Italia (per effetto del clamoroso 7-1 subito a Firenze), la Roma in campionato è in piena lotta per la qualificazione alla fase a gironi della Champions del prossimo anno con Inter, Milan, Lazio ed Atalanta, vuole assolutamente fare molta strada in Europa Che Roma vedremo? Quella svogliata di Firenze oppure quella compatta e incisiva di Verona (3-0 al Chievo in campionato)? Nella risposta a questa domanda sta la chiave di lettura tattica di questo confronto, che sulla carta è alla portata della squadra della Capitale.

Le probabili formazioni di Roma-Porto

Entrambe le squadre giocano col modulo 4-3-3. Sicure le assenze del portiere svedese Robin Olsen e del ceco Schick nella Roma. Non in perfette condizioni il greco Manolas, che partirà comunque dal primo minuto. In porta andrà Mirante, la linea difensiva sarà quella titolare, formata da Florenzi, Fazio, Manolas e Kolarov. Cristante, De Rossi e Pellegrini agiranno in zona mediana. Il tridente sarà formato da Zaniolo, Dzeko, El Sharaawi, con la La Roma che potrebbe [VIDEO] quindi alternare il 4-3-1-2 al 4-3-3, per non dare punti di riferimento chiari ai difensori portoghesi.

Pubblicità

Il Porto schiererà l'ex Real Casillas a guardia dei pali, Militao, Felipe, Pepe e Telles in difesa; Lopez, Pereira ed Herrera potrebbero agire in mediana; Andrade, Soares e Brahimi dovrebbero essere gli attaccanti, ma non sono da escludere sorprese dell'ultim'ora, da parte di mister Flavio Coincecao, vecchia conoscenza del calcio italiano.

L'altra squadra italiana ancora in corsa in questa Champions è la Juventus, che affronterà in trasferta l'Atletico Madrid il 20 febbraio, in una sfida che si annuncia molto equilibrata.