La Juventus sta già affilando le sue armi per l'ottavo di finale di Champions League 2018/2019 contro l'Atletico Madrid della vecchia conoscenza del calcio italiano Simeone. È la partita più importante dall'inizio dell'anno per i bianconeri: si giocherà alle ore 21:00 del 20 febbraio 2019 al Wanda Metropolitano di Madrid e la sfida (che prevede andata e ritorno) potrà essere seguita su Rai 1, in radio su Radio uno Rai e in streaming su Rai Play.

La condizione di Atletico Madrid e Juventus

Domenica scorsa la Juve ha vinto a Reggio Emilia contro il Sassuolo di mister De Zerbi per 3-0, con un Cristiano Ronaldo in grande spolvero.

Pubblicità

Nel prossimo turno incontrerà il Frosinone, reduce dalla sorprendente vittoria a Genova con la Samp. L'Atletico ha perso il derby col Real per 3-1. Tra le sue fila milita un ex juventino: l'attaccante Alvaro Morata. In Coppa Italia la Juventus è stata eliminata a sorpresa dall'Atalanta, che ha vinto 3-0 a Bergamo in gara unica, approfittando di una giornata di scarsa vena degli uomini di Max Allegri. In campionato sta però dominando, la Vecchia Signora, che ha ben 11 punti di vantaggio sul Napoli, secondo.

Per quanto riguarda l' Atletico, in questo momento è terzo nella Liga, dietro le eterne rivali Barcellona e Real, con 44 punti in 23 gare (12 vittorie, 8 pari, 3 sconfitte). Ha segnato 33 gol e ne ha subiti 17.

Caratteristiche delle due squadre

La difesa dei "colchoneros" è considerata una delle migliori d'Europa, eppure contro il Real Madrid ha mostrato di soffrire le ripartenze dei blancos e questa potrebbe rappresentare una chiave di lettura tattica della sfida, visto che la Juventus ha in organico uomini perfetti per le ripartenze rapide, come Cristiano Ronaldo, Dybala, Costa e lo stesso Matuidi.

Pubblicità

È chiaro che segnare almeno un gol in trasferta potrebbe risultare estremamente importante, nella logica del doppio confronto. Queste cose le sa benissimo anche Diego Simeone e dunque è prevedibile che gli spagnoli non forzeranno gli attacchi contro la porta degli ospiti, ma cercheranno soprattutto di sfruttare quella che è una delle loro migliori caratteristiche: l'abilità su calci piazzati e palle inattive in genere, potendo contare su autentici specialisti nel gioco aereo come Godin e lo stesso Alvaro Morata.

Ricordiamo che la finale di questa edizione di Champions League è in calendario proprio al Wanda Metropolitano, lo stadio dell'Atletico Madrid. L'appuntamento è alle 21:00 del 20 febbraio. Il ritorno è previsto il 12 marzo a Torino, sempre alle ore 21:00. La gara d'andata sarà trasmessa da Rai 1.