In questi giorni si sta facendo un gran parlare del futuro di Massimiliano Allegri alla Juventus. L'attuale tecnico bianconero molto probabilmente a fine stagione saluterà i suoi ragazzi, la società e la tifoseria. Quest'ultima, in particolare, non ha mancato di far notare il suo malcontento in seguito ad alcuni risultati deludenti sul campo: tra questi ci sono soprattutto l'eliminazione ai quarti di finale dalla Champions League dello scorso anno per mano del Real Madrid, ma anche il recente addio alla Coppa Italia di questa stagione ad opera dell'Atalanta che ha fatto sfumare anzitempo il sogno triplete.

Ed ora, dopo la precoce uscita dalla Tim Cup, c'è anche il rischio di salutare la Champions League agli ottavi di finale qualora non si riuscisse a sovvertire il 2-0 subito all'andata dall'Atletico Madrid di Simeone.

A tutto ciò si aggiunge la recente decisione di Allegri di abbandonare i social network, chiudendo i suoi account ufficiali di Twitter e Instagram dopo essere stato ricoperto di offese e insulti da parte di alcuni supporter bianconeri in seguito alla debacle del Wanda Metropolitano, che potrebbe risuonare come il preludio ad un addio all'universo juventino.

Zidane tra i papabili sostituti

Qualora dovesse realmente consumarsi il divorzio tra Massimiliano Allegri e la Juventus, la società potrebbe decidere di puntare tutto su Zinedine Zidane. L'ex fantasista francese sarebbe tra i preferiti del presidente Andrea Agnelli per aprire un nuovo ciclo e per tentare nuovamente l'assalto alla Champions League che l'ex Real Madrid conosce molto bene, avendola conquistata per tre anni consecutivi proprio alla guida della formazione spagnola.

Dunque, la conclusione dell'esperienza di Allegri alla Juventus dovrebbe rappresentare una sorta di "separazione consensuale", con l'allenatore toscano che potrebbe puntare ad una nuova avventura in un altro campionato (si parla di Premier League), senza escludere a priori l'ipotesi Inter dove ritroverebbe Beppe Marotta.

Il futuro di Zidane passa anche da Sarri

Maurizio Sarri non sta attraversando un momento felicissimo al Chelsea, dove ha rischiato l'esonero in diverse occasioni a causa di risultati poco convincenti.

Negli ultimi tempi, l'ex allenatore del Napoli è riuscito a rilanciare parzialmente le ambizioni dei Blues, che attualmente sono sesti in Premier League, con la speranza di riuscire ad agguantare la zona Champions League. In questo caso Sarri potrebbe strappare la conferma al club londinese, avvicinando di fatto Zidane (che piace molto al patron Abramovich) alla Juventus.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Zidane e il rinnovamento dell'organico

Qualora si dovesse realmente verificare la partenza di Allegri dalla Torino bianconera, andrebbe certamente a chiudersi una fase molto importante della storia del club torinese che, a quel punto, sarebbe pronto ad aprire un nuovo ciclo di vittorie con un altro tecnico che potrebbe essere Zidane. Naturalmente, con l'eventuale approdo sulla panchina della "Vecchia Signora" del campione del mondo del 1998, si assisterebbe ad un profondo rinnovamento della rosa a cominciare soprattutto dalla difesa.

Del resto, il primo obiettivo del tecnico transalpino sarebbe quello di garantire un ulteriore salto di qualità ad un organico che, sicuramente, almeno in partenza sarà inferiore rispetto a quello gestito ai tempi del Real Madrid.

Segui la nostra pagina Facebook!