Ivan Gazidis, diventato amministratore delegato del Milan lo scorso anno dopo aver ricoperto lo stesso ruolo per 9 anni nell'Arsenal, avrebbe deciso di scendere in campo in prima persona per scegliere il nuovo allenatore rossonero. Secondo Sportmediaset, forte dell'appoggio di Elliot, il dirigente sudafricano vorrebbe convincere Maurizio Sarri a sedere sulla panchina rossonera a partire dalla prossima stagione.

Sembra, infatti, che Gazidis sia partito per Londra allo scopo di offrire all'ex tecnico del Napoli un contratto triennale con ingaggio di 3 milioni di euro a salire annualmente.

Pubblicità
Pubblicità

Sarri: il futuro dopo l'Europa League

Sarri, dal canto suo, è ancora in attesa di conoscere il suo destino al Chelsea, che con molta probabilità verrà svelato dopo la finale di Europa League. L'allenatore 60enne alla sua prima esperienza nel club londinese è stato sottoposto a forti pressioni dopo un buon inizio a Stamford Bridge.

Il Chelsea, infatti, ha mantenuto l'imbattibilità fino alla fine di novembre quando è arrivata la sconfitta in casa del Tottenham che ha cambiato in negativo l'annata.

Maurizio Sarri sarebbe nel mirino del Milan.
Maurizio Sarri sarebbe nel mirino del Milan.

Tra gennaio e febbraio, infatti, i Blues hanno perso 0-4 e 0-6 rispettivamente con Bournemouth e Manchester City, prima di essere eliminati dalla FA Cup dal Manchester United. Inoltre Hazard e compagni hanno perso anche la finale di Carabao Cup (la Coppa di Lega) per mano dei Citizens di Guardiola al termine di una gara combattuta che ha visto trionfare il City soltanto ai calci di rigore.

Nonostante ciò, in Premier League Sarri è comunque riuscito a conquistare il terzo posto in classifica, garantendo al Chelsea la qualificazione alla prossima Champions League.

Pubblicità

Infatti gli avversari diretti Tottenham, Arsenal e Manchester United hanno perso terreno nelle battute conclusive del campionato, permettendo così al club di Abramovich di mettere in cassaforte la terza piazza.

Nel frattempo il Chelsea è approdato anche in finale di Europa League, che il 29 maggio lo vedrà opposto all'Arsenal, che vincendo il trofeo si garantirebbe anche il pass per la Champions dell'anno prossimo.

Calciomercato Milan: Tonali e Sensi nel mirino

La stagione del Milan finirà tra due partite, dunque è inevitabile che i dirigenti stiano già cominciando a ragionare sulla squadra per l'anno prossimo, a partire dalla scelta dell'erede di Gattuso in panchina.

L'obiettivo di Elliot è quello di avere un organico costituito da giovani di talento, piuttosto che da una parata di grandi stelle.

In quest'ottica Pietro Balzano Prota, direttore di Radio Rossonera, ha affermato che Sandro Tonali del Brescia e Stefano Sensi del Sassuolo sarebbero due obiettivi di mercato del "Diavolo". Del resto il 19enne Tonali sarebbe un giocatore particolarmente adatto alle esigenze della proprietà rossonera: pare che il club meneghino abbia già sondato il terreno con il Brescia che proprio da poco ha conquistato la promozione in Serie A con il giovane talento di Lodi in cabina di regia.

Pubblicità

Il ragazzo, dal canto suo, non ha mai negato di essere un tifoso milanista. Ad ogni modo resta da capire qual è la valutazione di Tonali, poiché sul centrocampista ci sarebbe anche l'interesse della Juventus, della Roma e di altri club. Dunque non si profila di certo un'operazione a basso costo, anche se non dovrebbe essere superiore ai 35 milioni di euro che la società lombarda dovrebbe sborsare per il riscatto di Tiémoué Bakayoko, considerando anche il cospicuo ingaggio percepito dal francese.

Pubblicità

Invece per quanto riguarda il 23enne Sensi, il Sassuolo sarebbe disposto a cederlo per non meno di 25 milioni di euro. Tuttavia, qualora dovesse intavolarsi una trattativa, non è da escludere che il Milan possa strappare uno sconto sul costo del cartellino inserendo nell'affare qualche contropartita tecnica, oppure facendo leva sul riscatto di Locatelli da parte della società emiliana che ammonterebbe a 10 milioni di euro più altri 2 di bonus.

Leggi tutto e guarda il video