Niente da fare. A quanto pare, Antonio Conte sembra piuttosto deciso a non dare alcuna possibilità di riscatto a Mauro Icardi. Mentre la società sta continuando a guardarsi intorno per trovare una soluzione circa il futuro del suo ex capitano (ma ovviamente sarà necessario capire le reali intenzioni del giocatore e della moglie-agente Wanda Nara), il neo-allenatore della Beneamata non avrebbe intenzione di avere nel gruppo alle sue dipendenze il bomber di Rosario, nemmeno in attesa che si sbrogli la complicata matassa sul suo destino.

Pubblicità
Pubblicità

In queste ultime ore, infatti, Sportitalia ha rivelato che, durante un vertice di mercato nella sede dell'Inter, Antonio Conte avrebbe comunicato a Beppe Marotta di non voler inserire il nome di Icardi nella lista dei convocati per il ritiro estivo di Lugano che partirà l'8 luglio. Qualora quest'indiscrezione dovesse essere confermata, si tratterebbe di un altro bel problema da risolvere per l'amministratore delegato nerazzurro: infatti se il club dovesse escludere il centravanti sudamericano dai partenti per il ritiro pre-campionato, l'entourage del calciatore potrebbe avere un vero e proprio asso nella manica da giocarsi in vista di un'eventuale battaglia legale per ottenere lo svincolo a parametro zero.

Pubblicità

A questo punto, a fronte della decisione (sembra irremovibile) di Conte, Marotta sarà chiamato a fare uno sforzo in più, puntando ad accelerare i contatti e le eventuali trattative per arrivare ad una cessione di Mauro Icardi prima dell'inizio del ritiro di Lugano. Solo in questo modo, infatti, con l'ex Sampdoria ufficialmente venduto ad un'altra squadra, si eviterebbe di arrivare all'ennesimo muro contro muro e - chissà - ad un contenzioso giuridico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Conte vorrebbe valutare Pinamonti

Nel corso della riunione di mercato, Antonio Conte si sarebbe soffermato anche su Andrea Pinamonti. A differenza di quanto avrebbe comunicato per Mauro Icardi, l'ex tecnico del Chelsea vorrebbe con sé il giovane attaccante nella prima fase della preparazione estiva per valutarne personalmente le qualità tecnico-tattiche prima di decidere se confermarlo in organico o se dare il via libera ad una cessione.

Intanto la società milanese sta continuando ad avere contatti con il manager dell'attaccante ventenne, Mino Raiola, per trovare un'intesa sul rinnovo di contratto. L'Inter, infatti, considerando la buona stagione disputata da Pinamonti tra le fila del Frosinone vorrebbe evitare di perderlo, facendogli firmare un nuovo accordo economico prima di girarlo, eventualmente, in prestito ad un'altra formazione di Serie A per permettergli di fare ulteriore esperienza.

Pubblicità

In questa fase, però, le parti sarebbero piuttosto distanti: il procuratore del giovane centravanti avrebbe chiesto un quinquennale da 2 milioni di euro all'anno, ma finora il club di Zhang non sarebbe arrivato a proporre questa cifra, ritenendola troppo alta. Intanto, sullo sfondo restano Torino, Brescia e soprattutto Genoa, che gradirebbe garantirsi le prestazioni di Pinamonti in prestito, puntando sugli ottimi rapporti in essere tra le due società.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto