In casa Inter si continua a parlare di quello che potrebbe essere il futuro di Mauro Icardi. Il centravanti argentino è stato a lungo al centro delle polemiche nell'ultimo anno e queste hanno condizionato anche il suo rendimento. Solo undici reti in campionato di cui praticamente la metà su calcio di rigore. Da febbraio c'è stato il crollo, dal momento in cui la società nerazzurra ha deciso di revocargli la fascia di capitano, affidandola a Samir Handanovic.

Pubblicità
Pubblicità

Da allora l'attaccante ha segnato solo due reti, entrambe su calcio di rigore, sbagliando anche il penalty nell'ultima giornata contro l'Empoli che sarebbe potuto essere decisivo per la qualificazione in Champions League.

Conte mette Icardi in uscita

Il futuro di Mauro Icardi sembra lontano dall'Inter. Nonostante il centravanti argentino abbia espresso la propria volontà di restare a Milano, anche attraverso le dichiarazioni della moglie e agente Wanda Nara, i nerazzurri hanno deciso di non puntare su di lui.

Pubblicità

Decisivo in questo senso il parere del neo tecnico nerazzurro, Antonio Conte, che ha deciso di affidarsi ad altri elementi per il reparto offensivo. L'allenatore, infatti, si è informato su quanto successo negli ultimi mesi visto che sta curando tutti i dettagli per una stagione che ci si aspetta essere ad alti livelli. L'obiettivo dell'ex tecnico del Chelsea, infatti, è quello di riuscire a strappare lo scudetto alla Juventus che in Italia domina incontrastata da otto anni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Conte è stato in contatto in particolar modo con alcuni esponenti dello spogliatoio, in particolar modo con chi ha già lavorato con lui come D'Ambrosio, Candreva e Ranocchia. I senatori del gruppo, nel parlare con il tecnico pugliese, sono stati chiari: Icardi rappresenta il passato visto che metà spogliatoio non lo tollera più da un pezzo e anche la società sta entrando in quest'ottica di idee. Lo stesso Conte potrebbe perfino non convocare il centravanti argentino qualora non fosse stato ancora ceduto.

Il possibile sostituto

Sembrano esserci pochi dubbi su chi dovrebbe sostituire Mauro Icardi all'Inter. Si tratta del centravanti belga, Romelu Lukaku, che dopo la gara con la propria Nazionale ha dichiarato di avere le idee abbastanza chiare sul futuro elogiando Antonio Conte, definendolo il miglior allenatore al mondo e dicendosi pronto ad un'avventura in Italia.

Prima, però, dovrà essere ceduto l'attaccante argentino e il suo futuro potrebbe essere alla Juventus.

Pubblicità

Con i bianconeri sembra probabile intavolare uno scambio che vedrebbe sbarcare a Milano il fantasista argentino, Paulo Dybala, anche lui autore di una stagione al di sotto delle aspettative.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto