Ieri l'Inter ha fatto il suo esordio ufficiale in amichevole contro il Lugano, vincendo 2-1 e dando già importanti spunti su quello che sarà il gioco impostato dal nuovo allenatore, Antonio Conte. L'unica pecca riguarda gli attaccanti visto che contro gli svizzeri non c'era nessuno dei titolari a disposizione, con Politano infortunato, Lautaro Martinez in vacanza dopo la coppa America e con Mauro Icardi fuori dal progetto tecnico, come ammesso dall'ex tecnico del Chelsea e dall'amministratore delegato, Giuseppe Marotta. Sono due le squadre principalmente interessate a lui, il Napoli e la Juventus.

No al Napoli

Il Napoli è fortemente interessato a Mauro Icardi. Nonostante le dichiarazioni, probabilmente di facciata, del presidente Aurelio De Laurentiis che ha detto di aver trattato il centravanti argentino solo qualche anno fa, dopo la cessione di Gonzalo Higuain, gli azzurri stanno provando a portare l'ex capitano dell'Inter all'ombra del Vesuvio. L'attaccante argentino, infatti, rappresenterebbe il rinforzo ideale per la squadra di Carlo Ancelotti, che lo scorso anno qualche difficoltà di troppo l'ha avuta proprio in avanti.

La proposta fatta alla moglie e agente, Wanda Nara è stata molto importante, visto che i partenopei hanno messo sul piatto quasi il doppio dell'ingaggio sette milioni di euro a stagione più bonus) rispetto a quanto percepito a Milano (4,5 milioni all'anno). Inoltre, secondo alcune indiscrezioni, alla showgirl argentina sarebbe stato offerto anche un ruolo in qualche prossimo film della Filmauro anche se questa cosa non è stata del tutto confermata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter SSC Napoli

La trattativa, però, sembra essersi arenata sul nascere. I due club, infatti, erano d'accordo sulla valutazione dell'attaccante di Rosario, intorno ai sessanta milioni di euro. Il Napoli avrebbe, però, voluto inserire nella trattativa il cartellino di Lorenzo Insigne, proponendo uno scambio alla pari che avrebbe permesso ad entrambe le società di realizzare una cospicua plusvalenza. A dire no a quest'affare è stato il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, non ritenendo il capitano degli azzurri idoneo ai propri dettami tattici. Tra i due, d'altronde, non sembrava esserci grande feeling già ai tempi della Nazionale.

Resta la Juventus

In corsa per Mauro Icardi, dunque, resta la Juventus. I bianconeri, però, non hanno ancora formulato un'offerta ufficiale. La strategia sarebbe quella di attendere gli ultimi giorni di mercato, sperando che la richiesta dell'Inter scenda rispetto agli attuali sessanta milioni di euro. Paratici, infatti, vorrebbe portarlo a Torino per una cifra non superiore ai quaranta milioni. Difficile che Marotta accetti di abbassare le pretese rispetto alle richieste iniziali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto