Molti calciatori sono spesso impegnati in importanti progetti extra campo, anche Federico Bernardeschi della Juventus ha in cantiere molte idee importanti. In particolare il numero 33 juventino ne ha parlato ad una tavola rotonda dell'università milanese Bocconi.

Bernardeschi sta per lanciare una fondazione che vorrà portare lo spirito sociale all'interno dello sport. Il calciatore juventino ha parlato proprio di questa bella iniziativa: "È importante non solo sostenere cause lontane da noi, - si legge su Forbes - ma anche avere un impatto nel settore in cui si è leader”.

Bernardeschi è un ragazzo che vuole crescere sia come professionista che come uomo, ma il calcio resta al centro della sua vita e probabilmente lo sarà anche nel futuro: "Ora il calcio è il centro della mia vita, non so se mai mi staccherò da questo mondo".

Bernardeschi studia business etico

Federico Bernardeschi fin da quando era piccolo si è dedicato alla sua grande passione, ovvero il calcio, ma ad un certo punto della sua vita si è chiesto se questo davvero fosse il suo sogno: "Mentre crescevo, sentivo addosso gli occhi di tutti coloro che mi stavano attorno - ha dichiarato il calciatore classe '94 - e il carico di aspettativa che tutto ciò comportava".

Il numero 33 juventino è persino arrivato a pensare che giocava a calcio per far felici gli altri: "Per la sensazione di dover dimostrare agli altri il mio valore, più che per realizzare me stesso e il mio sogno". Dunque, l'attaccante di Carrara ha deciso di intraprendere un percorso su sé stesso: "Un calciatore è un essere umano", ha dichiarato il calciatore della Juve, il quale poi ha aggiunto che non ci sono soldi, fama o successo che tengano se non si ha consapevolezza di sé e di ciò che si vuole.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Bernardeschi guarda al suo passato, ma pensa anche al suo futuro e ha raccontato di non sapere se si staccherà mai dal suo mondo, ovvero il calcio, ma nel frattempo sta studiando business etico: "Sto studiando business etico, una tipologia di business capace di creare benessere per tutti quanti", ha dichiarato il giocatore classe '94, il quale ha aggiunto che magari questi suoi studi potranno essere utili anche nel calcio.

Infine Bernardeschi non ha escluso un futuro nel mondo della moda: "Non mi dispiacerebbe, come ogni ambito che mi permetta di esprimermi in un contesto globale”.

L'attaccante della Juve ha seguito un percorso speciale

Federico Bernardeschi con una fondazione che lancerà a breve finanzierà 33 atleti di tutti gli sport che intraprenderanno dei percorsi di ricerca dei propri obiettivi. A tal proposito il calciatore di Carrara ha rivelato di aver seguito in passato il percorso Hoffman che gli è stato consigliato da un suo amico; esso è coinciso con il suo arrivo alla Juventus: "Ed è stato particolarmente utile perché si tratta di una società vincente dove la pressione è importante".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto