La Juventus sarebbe pronta a tornare su Mauro Icardi. I bianconeri continuano a seguire il centravanti argentino, nonostante il suo trasferimento al Paris Saint Germain, che lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto fissato a settanta milioni di euro. Un riscatto che è tutt'altro che scontato e che è vincolato anche alla volontà dello stesso giocatore. Per questo motivo la prossima estate potrebbe tornare in gioco la Juventus, che da tempo corteggia l'attaccante di Rosario. Paratici ha avuto diversi contatti con la moglie e agente, Wanda Nara, nei mesi scorsi e la stima reciproca potrebbe aiutare in questo senso.

La Juventus pensa a Icardi

Quello tra la Juventus e Mauro Icardi è un feeling che va avanti da molto tempo. Già due anni fa i bianconeri fecero un tentativo, mettendo sul piatto il cartellino di Gonzalo Higuain e un conguaglio economico da cinquanta milioni di euro. L'Inter sembrava pronta ad accettare ma a far saltare tutto fu proprio il classe 1993, che avrebbe voluto giocare la Champions League con la maglia nerazzurra e la fascia al braccio.

Quella fascia che ha rappresentato il pomo della discordia da febbraio in poi e che ha portato al divorzio definitivo questa estate.

Nel suo primo mese al Paris Saint Germain, Maurito ha dovuto prima ritrovare una condizione fisica ottimale e nelle ultime due partite ha timbrato il cartellino: contro il Galatasaray in Champions League e in Ligue 1 contro l'Angers ieri. Riscatto non scontato e per questo motivo la Juventus potrebbe tornare all'assalto del giocatore la prossima estate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Bianconeri che, nell'ultima sessione, sono stati bloccati dalle mancate cessioni e dal fatto di non poter assecondare le richieste della società nerazzurra.

La richiesta dell'Inter

L'Inter non ha mai chiuso le porte alla Juventus per trattare la cessione di Mauro Icardi. Ad ammetterlo è stato proprio l'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, che, quando gli riferirono di un contatto tra il giocatore e Paratici, affermò ai cronisti presenti che era disponibile al dialogo con la Juventus.

C'era, però, una grande differenza tra quella che sarebbe stata la domanda e l'offerta dei bianconeri, che non raggiungeva i cinquanta milioni. Il dirigente nerazzurro, invece, non si sarebbe smosso dalla richiesta iniziale: il cartellino di Paulo Dybala e scambio alla pari, con conseguente plusvalenza importante per entrambe le società in ottica fair play finanziario. Richiesta che, molto probabilmente, non cambierà.

L'Inter potrebbe continuare a chiedere la Joya, vero e proprio pallino di Marotta, che lo portò a Torino nell'estate del 2015 acquistandolo dal Palermo per quaranta milioni di euro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto