La scorsa estate l'Inter ha attuato una vera e propria rivoluzione sul mercato non solo per quanto riguarda le operazioni in entrata, ma anche per le cessioni di alcuni giocatori simbolo di questi ultimi anni. Dopo che l'amministratore delegato Giuseppe Marotta aveva inizialmente dichiarato come sia Radja Nainggolan e Mauro Icardi fossero fuori dal progetto, è stato il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, a bocciare Ivan Perisic.

L'esterno croato è stato provato dall'allenatore salentino nel precampionato ma non si sposava con il proprio credo tattico, per questo motivo alla fine si è trovata una soluzione che andasse bene a tutti e su di lui è piombato il Bayern Monaco, che lo ha prelevato in prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a venticinque milioni di euro. Tra i fautori dell'approdo del croato in Baviera c'era Kovac, il tecnico suo connazionale che però è stato esonerato dai campioni di Germania due giorni fa: ora la permanenza del centrocampista tra le fila del club tedesco potrebbe essere a rischio, molto dipende da chi sarà il prossimo allenatore dei bavaresi.

Riscatto a rischio

L'inizio di Ivan Perisic con la maglia del Bayern Monaco è stato positivo: l'esterno croato ha realizzato due reti e collezionato un assist in cinque presenze in Bundesliga, giocando tutte e tre le partite disputate dal club in Champions League in questa stagione. Anche i vertici societari si erano espressi positivamente nei confronti del vice campione del mondo, elogiando le sue prestazioni e la sua professionalità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Elogi che avevano portato a considerare il riscatto da parte del club tedesco quasi scontato. Una cessione che, tra l'altro, permetterebbe all'Inter di realizzare una cospicua plusvalenza. La società nerazzurra, infatti, acquistò Perisic nell'estate del 2015 dal Wolfsburg per diciotto milioni di euro, fortemente voluto dall'allora tecnico, Roberto Mancini.

Ora, però, il riscatto del giocatore classe 1989 sembra essere fortemente a rischio.

Il motivo è legato anche alle ultime vicende di casa Bayern Monaco. Il club bavarese, infatti, ha deciso di esonerare il tecnico croato, Niko Kovac, dopo la brutta sconfitta subita in campionato nell'ultimo turno contro l'Eintracht Francoforte per 5-1.

Riscatto ad una condizione

Sembra possa esserci una sola condizione che possa portare il Bayern Monaco a riscattare Ivan Perisic dall'Inter la prossima estate, facendo realizzare una plusvalenza importante alla società nerazzurra.

Novità video - Bayern ko, il Lipsia ne fa 8: i gol del sabato di Bundes
Clicca per vedere

Questa è legata al possibile approdo sulla panchina del club tedesco di José Mourinho. Lo Special One è da sempre un estimatore dell'esterno croato, tanto da volerlo fortemente quando era sulla panchina del Manchester United sia nell'estate del 2017, sia nell'estate del 2018.

In caso di mancato arrivo del tecnico portoghese, tutto dipenderà dalle prestazioni che Perisic fornirà da qui a fine stagione.

E non sarà semplice vista la folta concorrenza in quel reparto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto