Mancano meno di due mesi all'apertura del mercato invernale ma il Milan pensa già a quali saranno i possibili arrivi. La società milanese dovrà cercare profili di qualità in grado di rilanciare la squadra che in questo inizio di campionato ha deluso molto le aspettative. Uno degli obbiettivi principali della coppia Boban-Maldini sarà quello di regalare a Stefano Pioli un centrocampista che possa fare la differenza, dato che Frank Kessie non ha soddisfatto le aspettative del club che addirittura vorrebbe mettere l'ex Atalanta sul mercato (su di lui ci sarebbe già l'interessamente di Leicester e Wolverhampton).

Il giocatore individuato dalla società per sostituire proprio Kessie, sarebbe Granit Xhaka centrocampista dell'Arsenal che potrebbe essere il profilo appropriato per la squadra milanese.

Il Milan ci prova per Xhaka

Granit Xhaka centrocampista classe 1992 dell'Arsenal, potrebbe dunque essere il primo rinforzo per il centrocampo del Milan. Il giocatore a Londra sta passando davvero un brutto momento, dopo aver litigato con i tifosi ha perso anche la fascia da capitano. Da quel momento non ha più giocato un minuto.

Anche l'allenatore Unay Emery ha parlato di una possibile partenza del centrocampista svizzero. Xhaka negli scorsi anni è stato una delle colonne portanti del club inglese, la scorsa stagione di Premier League ha giocato ben ventinove partite mettendo a segno quattro gol e due assist. Ora però sembra giunto il momento di lasciare l'Arsenal e il Milan sembrerebbe essere l'ipotesi più concreta per il futuro del giocatore. Secondo le ultime indiscrezioni Xhaka sarebbe molto vicino ai rossoneri tanto che starebbe già cercando casa a Milano dopo non essere stato nemmeno convocato nelle ultime quattro partite dei Gunners.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Milan Calciomercato

Xhaka è valutato circa 40 milioni di euro e percepisce quasi 5 milioni netti a stagione; il Milan sa di non poter investire tali cifre e dunque starebbe puntando sul prestito con diritto di riscatto già nella sessione di gennaio. L'a.d. del Milan Ivan Gazidis conosce molto bene Granit per l'esperienza comune all'Arsenal, fu proprio lui infatti a portarlo in Inghilterra nel 2016, i buoni rapporti del dirigente rossonero con il suo ex club potrebbero velocizzare la trattativa.

L'alternativa sarebbe Matic

Granit Xhaka è sicuramente il primo obbiettivo del Milan per il centrocampo, ma nel caso la trattativa non dovesse andare a lieto fino la società rossonera potrebbe virare su Nemanja Matic, centrocampista classe 1988 del Manchester United.

Il giocatore sta trovando sempre meno spazio a Manchester, in questo inizio di stagione ha giocato solo tre partite, avrebbe già comunicato alla società la volontà di andarsene. Il Milan sarebbe una destinazione molto gradita dal trentunenne. L'unico inghippo è legato all'ingaggio del serbo, Matic in Inghilterra percepisce 7 milioni a stagione, questo ostacolo però potrebbe essere superato spalmando l’attuale compenso in due o tre stagioni. Il costo del cartellino, invece, sarebbe molto ridotto, visto che il suo contratto con i Red Devils scade a giugno 2020.

Novità video - Piatek in crisi: il Milan torna sul mercato a gennaio?
Clicca per vedere

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto