La partita Juventus-Milan si giocherà domenica 10 novembre a Torino alle ore 20:45. La squadra bianconera è reduce dalla recente qualificazione agli ottavi di Champions League, ottenuta con due turni di anticipo grazie alla prodezza di Douglas Costa che ha risolto la partita con la Lokomotiv Mosca nel recupero con una bellissima iniziativa personale, arricchita dall'assist di tacco di Higuaín. La rosa dei bianconeri è in grado di dare risposte e soluzioni in ogni momento, trovando spesso il "coniglio dal cilindro" da una panchina che è praticamente una seconda squadra titolare. Questo è il sintomo tangibile del gap che c'è tra gli juventini e le altre squadre.

Come arrivano alla partita le due squadre

La Juventus arriva alla partita con il Milan con qualche dubbio di formazione. Oltre alle solite problematiche di gestione e di turn over, per il mister ci sarebbe il dubbio Cristiano Ronaldo, il quale ha un risentimento muscolare che lo condiziona da alcune gare e che lo ha visto uscire anzitempo dal campo a Mosca. In tal caso dovrebbe giocare il tandem argentino Higuain-Dybala

Il Milan arriva alla sfida con l'undicesimo posto in classifica, con l'arrivo del nuovo tecnico Pioli, ha raggiunto un discreto equilibrio di formazione, sembra recuperato anche Piatek.

L'attaccante polacco aveva smarrito la via della porta nella precedente gestione tecnica, con l'arrivo del nuovo tecnico, ritrovando spazio nell'undici titolare, potrebbe ritrovare la sua abituale vena realizzativa. Piątek ha segnato tre reti fino a oggi, nello scorso anno (dopo lo stesso numero di partite) ne aveva segnati nove.

Le probabili formazioni del grande classico del calcio italiano: Juventus-Milan

La Juve potrebbe scendere in campo con il modulo: 4-3-1-2: Szczesny in porta; in difesa da destra Cuadrado, Leonardo Bonucci, de Ligt e Alex Sandro; sulla linea mediana, Khedira, Pjanic e Matuidi che rientra dopo il turno di riposo; dietro alle punte, Douglas Costa pronto a dimostrare tutto il suo talento; in attacco la presenza di Ronaldo potrebbe essere in dubbio, in alternativa giocherebbe Dybala con il sicuro titolare Higuain.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Il Milan dovrebbe giocare con il modulo 4-3-3: G. Donnarumma in porta; la linea di difesa schierata a quattro con Calabria, Duarte, Romagnoli e Theo Hernandez; a centrocampo Paquetà, Bennacer e Krunic; in attacco il tridente con Rebic, il polacco Piatek e il turco Calhanoglu.

I precedenti di una sfida infinita

Nelle 158 partite precedenti, la Juve ha vinto 65 volte, il Milan 49 e i pareggi sono stati 54.

Lo Stadium di Torino è una vera roccaforte per i bianconeri, 8 vittorie su 8 partite con il Milan: Da quando esiste il nuovo impianto torinese (ovvero dal settembre 2011) la Juve è quasi imbattibile tra le mura casalinghe, ha vinto tutte le partite in casa con il con i rossoneri. Il miglior marcatore nelle sfide col Diavolo fra i bianconeri attuali è l'argentino Paulo Dybala con sei reti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto