La scorsa estate l'Inter è stata molto attiva sul mercato, rinforzando notevolmente la rosa. I risultati stanno arrivando, visto che i nerazzurri sono in testa alla classifica con un punto di vantaggio sulla Juventus. il tecnico del club meneghino, Antonio Conte, ha chiesto in particolar modo rinforzi nel reparto avanzato visto il cambio di modulo, con il passaggio al 3-5-2 dal precedente 4-2-3-1 e il conseguente impiego di due punte. L'addio di Mauro Icardi è stato ben rimpiazzato dall'arrivo di Romelu Lukaku, ma è il mancato arrivo di Dzeko che ha portato a qualche giorno di riflessione tra i dirigenti nerazzurri.

Oltre all'affondo per Alexis Sanchez, infatti, l'Inter sembrava aver messo nel mirino Ante Rebic, poi acquistato dal Milan negli ultimi giorni di mercato nell'ambito di uno scambio di prestiti che ha portato all'Eintracht Francoforte André Silva.

Conte ha bocciato Rebic

L'Inter ha rivoluzionato in parte il reparto avanzato la scorsa estate. L'addio di Mauro Icardi, arrivato a inizio settembre, infatti, è stato preceduto dall'arrivo di Romelu Lukaku e Alexis Sanchez, provenienti entrambi dal Manchester United.

Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, avrebbe voluto un altro rinforzo nel reparto avanzato e per questo motivo aveva chiesto un altro sforzo alla società. Il club nerazzurro, per questo motivo, aveva messo nel mirino l'attaccante croato, Ante Rebic, poi finito al Milan nello scambio di prestiti con l'Eintracht Francoforte che ha coinvolto André Silva.

A bocciare l'acquisto del giocatore ora rossonero, però, sarebbe stato proprio lo stesso Conte.

Erano gli ultimi giorni di mercato e l'unica opportunità era rappresentata dal possibile arrivo del croato. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il tecnico avrebbe rimandato al mittente questa possibilità, esprimendosi in questo modo con i dirigenti: "Non ho bisogno di un numero ma di un tipo di giocatore ben preciso. Altrimenti, restiamo così. Siamo l’Inter, non servono toppe. Non ha senso".

Arrivo rimandato

L'attaccante che serve a Conte arriverà, molto probabilmente, nella prossima sessione di Calciomercato, a gennaio. L'obiettivo numero uno dell'Inter è Olivier Giroud. L'attaccante francese sarebbe l'ideale alternativa a Romelu Lukaku e, avendo il contratto in scadenza a giugno 2020, potrebbe lasciare il Chelsea in cambio di un piccolo indennizzo. La trattativa è imbastita da tempo e ad inizio di gennaio potrebbe anche essere definita.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Conte conosce bene il centravanti dei Blues avendolo allenato quando era sulla panchina del club londinese. Una volta preso l'attaccante richiesto, il club nerazzurro si fionderà sul centrocampista richiesto dal tecnico nerazzurro.

Segui la nostra pagina Facebook!