Alcuni giorni sono ormai passati dalla disputa del "derby di Calabria" tra Cosenza e Crotone. Sul rettangolo verde, al termine della gara, ad uscire vincitore è stato il Crotone (0-1) con una rete portata a segno al 12' dall'attaccante brasiliano Junior Messias. Un match che però ha continuato a fare parlare a causa di un errore arbitrale commesso dal Sig. Abbattista di Molfetta. Nelle ultime ore la contesa tra le due formazioni sembra essersi spostata dal calcio giocato alla sede del mercato di riparazione con un nome, quello di Tiago Casasola, conteso da entrambe le società, con possibili sviluppi che potrebbero emergere a stretto giro di posta.

Casasola, il Crotone verso il sorpasso

Già nei giorni scorsi tra i possibili rinforzi era emerso il nome dell'esterno Tiago Casasola, elemento classe 1995 e di proprietà della Lazio. Il talento italo-argentino era stato seguito da vicino anche dal Cosenza che era rimasto in attesa di una risposta positiva. A mescolare le carte, però, ci avrebbe pensato il Crotone che secondo gli ultimi rumors avrebbe strappato il "si" di Tiago Casasola provando a chiudere la trattativa con la Lazio. In passato il calciatore si è reso protagonista in cadetteria prima nelle file del Como e successivamente del Trapani prima di approdare alla Salernitana.

Rimasto all'interno della rosa della Lazio, Tiago Casasola è ora alla ricerca di una squadra che possa garantirgli il giusto spazio e minutaggio nel girone di ritorno.

Un rinforzo per il centrocampo

Per completare la zona centrale del campo il Crotone si starebbe anche guardando attorno provando a rilevare in questa finestra di mercato un elemento con una certa esperienza. Nella lista del direttore sportivo Beppe Ursino sarebbe finito il centrocampista Francesco Lisi, calciatore in forza al Pisa.

Arrivato per la prima volta all'età di 30 anni a disputare il torneo cadetto, Francesco Lisi potrebbe ora scalare ulteriormente le gerarchie passando dal club nerazzurro a quello crotonese che in questa seconda parte del torneo potrebbe nutrire ambizioni di promozione. Tra le fila dei rossoblu ci sarà inoltre da valutare i tempi di recupero del giovane Niccolò Zanellato, fuori da diverse settimane.

Lo Spezia sullo sfondo

La squadra calabrese ha ricominciato a lavorare in queste ultime ore in vista del match dell'Ezio Scida, turno della ventunesima giornata che la vedrà contrapposta allo Spezia. Una gara aperta nonostante il divario in classifica, un avversario ostico per i rossoblu che non possono fermare la loro corsa. Dopo quattro vittorie consecutive gli "squali" potrebbero approfittare di un nuovo passo falso del Pordenone, seconda forza del torneo, e tentare un sorpasso portandosi in piena zona promozione.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!