Da sabato 22 febbraio, per la Juventus inizierà un periodo ricco di impegni e di partite davvero importanti. In queste sfide, la squadra di Maurizio Sarri dovrà dimostrare di aver trovato il giusto assetto e dovrà ritrovare la continuità che è mancata nelle ultime settimane. Inoltre, nell'ultimo periodo, si è molto parlato del futuro del tecnico toscano e non sono mancati nemmeno i nomi dei suoi possibili successori. In particolare, alla Juventus per la prossima stagione è stato nuovamente accostato il nome di Pep Guardiola.

Proprio dell'allenatore catalano e del futuro di Maurizio Sarri ne ha parlato Gianluigi Buffon a "Le Iene".

Buffon vuole una Juventus vincente

La Juventus è uno dei top club europei e perciò è sempre chiamata a vincere e quando arriva qualche piccola battuta d'arresto si scatenano diversi dibattiti. Nell'ultimo mese, i bianconeri hanno avuto un andamento un po' altalenante e perciò Maurizio Sarri è finito nell'occhio del ciclone e si è anche parlato di un possibile approdo a Torino di Pep Guardiola.

Gianluigi Buffon è intervenuto proprio in merito a questo argomento ed ha difeso il tecnico toscano: "Guardiola? Io spero resti Sarri, perché vorrà dire che avremo vinto qualcosa", ha dichiarato il numero 77 a "Le Iene".

La Juventus ha cambiato pelle

La Juventus, la scorsa estate, ha voluto fare un passo importante e ha voluto prendere un allenatore che proponesse un gioco molto diverso da quello di Massimiliano Allegri.

I bianconeri, con l'arrivo di Maurizio Sarri ha fatto un cambiamento davvero drastico. Il tecnico ex Chelsea ha portato i suoi dettami e le sue idee, ma chiaramente la Juventus ha bisogno di un po' di tempo per cambiare pelle. Proprio del cambiamento che ha portato Maurizio Sarri ne ha parlato Gianluigi Buffon: "Per cambiare pelle era necessario affrontare un processo diverso e ci vuole tempo", ha spiegato il numero 77 juventino che poi ha aggiunto che per la Juventus era giusto provare qualcosa di diverso per poter raggiungere i suoi obiettivi.

La Juventus pensa alla gara contro la Spal

La Juventus, questo pomeriggio, si allenerà per preparare la gara contro la Spal. Domani, i bianconeri si presenteranno con qualche cambio di formazione anche perché probabilmente, Maurizio Sarri non potrà contare su Miralem Pjanic e Gonzalo Higuain. Infatti, il numero 5 juventino sta smaltendo il fastidio all'adduttore che ha accusato contro il Brescia, mentre il Pipita è alle prese con una lieve lombalgia. Per questo motivo, la Juventus dovrebbe tenerli a riposo per averli al top per la gara di mercoledì 26 febbraio contro il Lione. Dunque, contro la Spal, Maurizio Sarri in attacco si affiderà certamente a Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo e con loro ci sarà uno fra Federico Bernardeschi e Juan Cuadrado.

Segui la nostra pagina Facebook!