Ieri sera la Juventus ha subito una cocente sconfitta contro il Verona per 2-1. I bianconeri erano passati in vantaggio grazie al gol di Cristiano Ronaldo, ma due clamorose disattenzioni hanno permesso ai gialloblù di ribaltare la partita. La Juventus non può permettersi di fare determinati errori e alla fine la delusione in tutto l'ambiente era piuttosto grossa. Adesso i bianconeri dovranno risolvere definitivamente il problema delle troppe disattenzioni, il quale che era già emerso altre volte in stagione e che evidentemente non è stato risolto.

Maurizio Sarri, al termine della partita, ha parlato a DAZN e ha spiegato che in alcuni momenti la squadra è stata superficiale. Il tecnico della Juventus ha anche invocato l'aiuto dei senatori juventini.

La Juventus deve ritrovare la fame

Uno dei problemi della Juventus è che in alcune partite la squadra non ha il giusto atteggiamento. Infatti, contro la Lazio in Supercoppa, contro il Napoli e ieri sera contro il Verona, i bianconeri sono stati superficiali e hanno commesso degli errori decisamente evitabili.

Maurizio Sarri, al termine del match del Bentegodi, ha sottolineato come la Juventus in trasferta abbia un rendimento molto diverso da quello che ha in casa ed in settimana ne aveva parlato anche con i suoi giocatori per cercare di risolvere questo problema, problema che però si è ripresentato. Inoltre, il tecnico juventino ha spiegato che dopo il momentaneo vantaggio, i bianconeri hanno commesso delle leggerezze che sono costate care alla squadra che così ha lasciato punti preziosi per strada.

Per Maurizio Sarri la sua squadra non può e non deve essere superficiale: "Se vogliamo che la Juventus continui a vincere non possiamo ammettere errori di superficialità, è chiaro".

La Juventus ha bisogno dell'aiuto dei senatori

La Juventus vince da otto anni consecutivi e il gruppo bianconero è formato da giocatori di grande esperienza. Adesso la squadra sta vivendo un momento di alti e bassi e probabilmente toccherà proprio ai senatori richiamare il gruppo ad una maggiore attenzione.

Questo è anche l'auspicio di Maurizio Sarri che spera che i giocatori più esperti arrivino in suo soccorso: "Speriamo che qualcuno mi aiuti perché è un qualcosa che dobbiamo risolvere assolutamente". Infine, l'allenatore della Juventus ha anche spiegato che la squadra si allena bene, ma che poi in partita non riesce ad esprimere tutto il suo potenziale.

Sarri ne ha già parlato con i giocatori e la sua speranza è che i giocatori con maggiore personalità possano essere importanti e che posando dargli una mano in questo senso.

La Juventus ora deve pensare alla Coppa Italia

La Juventus, nei prossimi giorni, dovrà lavorare per correggere i difetti visti contro il Verona.

Inoltre i bianconeri avranno quasi subito pure l’occasione di rifarsi visto che giovedì 13 febbraio sarà in programma la semifinale di andata di Coppa Italia contro il Milan. In questa partita, Maurizio Sarri dovrebbe fare qualche cambio di formazione. In particolare in porta ci sarà il ritorno di Gianluigi Buffon. Mentre in difesa potrebbe toccare a Daniele Rugani e Mattia De Sciglio.

Inoltre, nei prossimi giorni bisognerà capire come sta Douglas Costa che, ieri sera, ha chiesto il cambio per un fastidio al flessore. Il brasiliano non è nuovo a questi infortuni e la speranza è che questo sia un problema di poco conto, ma trattandosi di un giocatore molto fragile dal punto di vista fisico, l'impressione è che comunque possa saltare alcune partite.

Di certo Douglas Costa non sarà a disposizione della Juventus per il match di Coppa Italia contro il Milan.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!