Il Corriere dello Sport ha deciso di intervistare il presidente del Brescia Massimo Cellino. Il massimo dirigente della società lombarda si è soffermato soprattutto sull'emergenza sanitaria che sta riguardando l'Italia, in particolar modo Brescia. Ha infatti sottolineato come sia giusto fermare definitivamente la stagione considerando i tanti morti che stanno riguardando l'Italia. Ha dichiarato: "Brescia ha genitori, parenti, amici, conoscenti che muoiono ogni giorno eppure soffre terribilmente ma in silenzio.

Chiede aiuto solo a se stessa". Ha poi aggiunto che è un popolo con una dignità esemplare sottolineando che se questa emergenza fosse capitata altrove "sarebbe scoppiata la rivoluzione". Ha poi aggiunto che qualcuno non si rende conto della gravità della situazione che sta vivendo l'Italia.

Lo stesso Cellino ha sottolineato come sia impensabile far ripartire la stagione, sarebbero infatti anche i tifosi stessi a non volere una ripresa del calcio considerando la situazione difficile. Infine ha lanciato una critica pesante al presidente della Lazio Claudio Lotito e ha provato a suggerire una soluzione per superare tale crisi.

Cellino suggerisce la soluzione per superare la crisi economica del calcio

Lo stesso Cellino ha ribadito che pensa già all'anno prossimo e non gli interessa quale decisione la Figc prenderà. Infatti è consapevole che il Brescia si trovi meritatamente ultima in classifica. Ha poi suggerito un modo per 'attutire' la crisi economica che potrebbe riguardare il calcio. Il massimo dirigente ha sottolineato infatti che il calcio è un'azienda che potrà rialzarsi facilmente dopo tale emergenza.

Ha poi dichiarato che la soluzione è tagliare un terzo di diritti televisivi, un terzo di stipendi ed un terzo delle imposte. D'altronde mancando 12 partite alla stagione potrebbe essere la soluzione migliore.

'Lotito vuole la Serie A, se la prenda, è convinto di avere squadra imbattibile'

Il presidente del Brescia Massimo Cellino ha criticato in maniera pesante il massimo dirigente della Lazio Claudio Lotito.

Quest'ultimo starebbe premendo per riprendere gli allenamenti della sua squadra, andando contro i suggerimenti promossi dai medici sportivi e dal presidente dell'associazione italiana calciatori Tommasi. Quest'ultimi infatti avrebbero consigliato la ripresa il 4 aprile mentre Lotito vorrebbe iniziare già questa settimana. Anche il presidente del Napoli De Laurentiis e quello del Cagliari Giulini si sarebbero schierati con il massimo dirigente della Lazio. Cellino ha poi dichiarato "Lotito è convinto di avere una squadra imbattibile, lasciamogli questa idea".

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!