Massimo Moratti avrebbe deciso di interrompere la sua pausa dal calcio. L’ex presidente dell’Inter, con cui ha conquistato il glorioso Triplete nel lontano 2010, starebbe infatti pensando di rientrare nel mondo del pallone. Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, Moratti sarebbe di fatto interessato all'acquisto della Cremonese: il club lombardo, attualmente in Serie B, è nei bassifondi della classifica e il patron Arvedi sarebbe pronto ad un passo indietro.

Arvedi, industriale nel settore siderurgico, nonostante i cospicui investimenti fatti negli ultimi anni non è riuscito a riportare il club grigiorosso nella massima serie ed ora starebbe pensando di passare la mano.

Ecco allora spuntare l'ipotesi Moratti, con Massimo pronto ad acquistare le quote di maggioranza della Cremonese affidandone la gestione al figlio Angelo, omonimo del nonno che portò l'Inter sul tetto d'Europa per la prima volta.

Se il passaggio di proprietà dovesse diventare realtà, peraltro, nella prossima stagione di Serie B potrebbe ripetersi lo storico duello con la famiglia Berlusconi ma in un Derby lombardo tutto nuovo: da Inter-Milan a Cremonese-Monza.

Massimo Moratti e l'Inter

Massimo Moratti, cosi come il padre Angelo, resterà per sempre nella storia dell'Inter.

Nel 1995 Massimo ha acquistato ufficialmente l'Inter, seguendo le orme del padre Angelo che fu proprietario della società meneghina dal 1955 al 1968. Nel 2004, l'imprenditore milanese si dimise dalla carica di Presidente dell’F.C. Internazionale, lasciando la guida a Giacinto Facchetti, che rimase fino alla morte nel 2006. In seguito l’imprenditore nato in provincia di Verona ha ripreso le redini della società fino al 2013, quando passò il controllo del club a Erick Thohir.

Inizialmente rimasto sia come presidente onorario che come azionista di minoranza, Moratti ha poi lasciato la carica onoraria, mantenendo comunque il 29,5% del club. Nella trattativa del 2016 con Suning, però, Massimo cedette le quote di maggioranza nelle mani del gruppo cinese, uscendo definitivamente dalla società nerazzurra.

L’Inter, sotto la gestione di Massimo Moratti, ha vinto ben 16 trofei.

Una Coppa Uefa nel 1997/1998, 3 Supercoppe Italiane, 3 Coppe Italia e 5 campionati italiani. Storico il 2010 con la conquista di Coppa Italia, campionato e Champions League.

Moratti dal cuore d'oro

Anche la famiglia Moratti è scesa in campo nella lotta contro l'emergenza Coronavirus a sostegno della Regione Lombardia. La Saras, società dell'ex numero uno dell'Inter Massimo Moratti, ha infatti donato un milione di euro in favore della Regione Lombardia.

La Saras, inoltre, ha già partecipato al finanziamento di progetti specifici per rafforzare le strutture sanitarie della Lombardia e della Sardegna, dove opera insieme alla raffineria di Sarroch, e messo a disposizione delle strutture che stanno coordinando l’emergenza Covid-19 a Cagliari la fornitura di carburante necessaria per gestire l’emergenza.

Segui la nostra pagina Facebook!