Per la Juventus sono giorni di grande riflessione. La sconfitta in Coppa Italia ha lasciato parecchi strascichi e adesso i tifosi sono preoccupati per il futuro del club. Maurizio Sarri non sta portando i risultati sperati visto che quest'anno i bianconeri hanno già perso due finali, non è escluso dunque che la proprietà prenda una decisione clamorosa optando per l'allontanamento del tecnico toscano.

Qualora la Juventus dovesse decidere di esonerare Sarri, a quel punto bisognerebbe capire chi prenderebbe il suo posto: secondo la ricostruzione de il Corriere della Sera, il primo nome sarebbe quello di Massimiliano Allegri.

Il tecnico livornese è ancora legato al club bianconero fino al 30 giugno e conosce perfettamente l'ambiente, il suo sarebbe un profilo ideale in caso di cambio in corsa.

Sarri sarebbe a rischio

"Alla Juventus vincere non è importante, ma è l'unica cosa che conta" recita il motto del club e chi lavora per i bianconeri lo sa molto bene. Anche Maurizio Sarri, quando ha accettato di sedersi sulla panchina della Vecchia Signora, sapeva che i risultati a Torino sono fondamentali. Fino ad ora, il tecnico ha fallito i primi due obiettivi ovvero la Supercoppa Italiana e la Coppa Italia.

Adesso, Sarri avrà il dovere di vincere il campionato e di provare a conquistare la Champions League. Certo vincere in Europa non è semplice, ma quantomeno il tecnico toscano avrà il dovere di provarci.

A completare il quadro il fatto che Cristiano Ronaldo non avrebbe preso bene la sconfitta in Coppa Italia, sarà dunque fondamentale assecondarne anche i desideri perché le sorti della Juventus passano soprattutto dalle giocate e dai gol del portoghese.

Sarri perde Alex Sandro

La serata amara di Roma ha portato altri due problemi per Maurizio Sarri: il tecnico ha perso infatti due giocatori molto preziosi, Alex Sandro e Khedira.

L'assenza più pesante, però, sarà quella del brasiliano che dovrebbe stare fermo per circa 20 giorni. La Juventus non ha un vero e proprio sostituto di Alex Sandro e al suo posto dovrà adattare uno tra Mattia De Sciglio e Danilo. Inoltre, c'è da monitorare la situazione di Gonzalo Higuain. Il Pipita continua a lavorare a parte e la speranza dei bianconeri è che possa essere almeno in panchina nella sfida contro il Bologna.

Probabilmente se ne saprà qualcosa in più nei prossimi giorni. Oggi, 19 giugno, la Juventus godrà di un giorno di riposo: la ripresa è fissata per il 20 giugno quando sarà in programma una seduta pomeridiana.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!