L'Inter e Lautaro Martinez potrebbero riavvicinarsi con tanto di rinnovo del contratto e adeguamento dello stipendio. Secondo la Gazzetta dello Sport, il Barcellona sarebbe alle prese con dei problemi finanziari che non gli starebbero permettendo di tentare l'affondo decisivo per il centravanti argentino. Intanto si avvicina la data del 7 luglio quando scadrà la clausola rescissoria da 111 milioni di euro. Da quel momento, per acquistare il bomber sudamericano, sarà necessario rinegoziarne con il club milanese la valutazione.

Le ultime dichiarazioni di Javier Tebas, presidente della Liga spagnola, hanno di fatto frenato le ambizioni del Barça nella sua corsa a Lautaro Martinez.

Il dirigente ha affermato che la società catalana deve rientrare di un passivo di circa 271 milioni di euro, e ciò inevitabilmente ne influenzerà il mercato: nessun acquisto diretto ma soprattutto scambi con conguagli economici al ribasso.

Dunque, non è un caso se in questi mesi sono circolate spesso delle indiscrezioni di mercato che vedevano il Barcellona impegnato a trovare la contropartita tecnica giusta per convincere l'Inter ad accettare una cifra cash al ribasso per la cessione del suo numero 10. Inizialmente pare che le parti si fossero avvicinate, con i catalani che avrebbero voluto spendere fino a 70 milioni di euro, e i nerazzurri che invece avrebbero ribattuto con 90 milioni. I colloqui si sarebbero poi improvvisamente arenati.

Infatti, sembra che il presidente blaugrana Bartomeu e i suoi collaboratori abbiano proposto al club del Gruppo Suning un pagamento del cartellino di Lautaro Martinez dilazionato in più rate. E questa prospettiva non avrebbe di certo entusiasmato i vertici della società interista. Dunque, avanza l'ipotesi della permanenza del Toro a Milano con tanto di rinnovo del contratto.

Lautaro Martinez verso la conferma all'Inter e una maglia da titolare contro la Samp

Il futuro di Lautaro Martinez, dopo aver cominciato ad assumere delle sfumature blaugrana, potrebbe repentinamente tornare a colorarsi di nerazzurro. Di fronte alle difficoltà finanziare del Barcellona, l'Inter starebbe pensando di contattare l'entourage dell'attaccante argentino per blindarlo ulteriormente a Milano.

L'intenzione nerazzurra sarebbe quella di proporre un prolungamento dell'attuale accordo in scadenza nel giugno del 2023 con un sostanziale ritocco dell'ingaggio che ad oggi è di 1,5 milioni di euro stagionali.

Intanto, mentre le voci di mercato sul suo conto continuano ad inseguirsi, Lautaro è chiamato a dare delle risposte sul campo dove già prima della sospensione di campionati e coppe per l'emergenza coronavirus aveva dimostrato di essere un lontano parente del bomber implacabile che aveva segnato reti decisive con la maglia nerazzurra. Anche alla ripresa della stagione, il 13 giugno in Coppa Italia contro il Napoli, il centravanti sudamericano è apparso più che altro un "Toro seduto", abulico e distratto.

In vista del ritorno della Serie A, il tecnico interista Antonio Conte avrebbe deciso di puntare ancora su Lautaro Martinez. Contro la Sampdoria, domenica 21 giugno, l'allenatore dovrebbe confermare il 3-4-1-2 varato per esaltare le doti tecniche di Eriksen. Il danese dovrebbe agire alle spalle di Lukaku e proprio di Lautaro. Quest'ultimo però dovrà necessariamente dimostrare concentrazione, senso di sacrificio e concretezza sotto porta, anche perché su di lui sono piovute le prime critiche dei tifosi nerazzurri che l'hanno accusato di scarso impegno perché ormai con la testa già a Barcellona. E alle sue spalle scalpita Alexis Sanchez che proprio in Coppa Italia ha fatto vedere di essere in netta ripresa.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!