L'ex centrocampista della Juventus Alessio Tacchinardi è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport.

Tante le tematiche affrontate, su tutti l'eventuale conferma o meno di Maurizio Sarri alla guida tecnica della Juventus nella prossima stagione. Su tale argomento l'ex giocatore ha dichiarato: "Se la Juventus vuole continuare ad affidarsi a Sarri deve sostituire almeno sei o sette giocatori".

Secondo Tacchinardi infatti alcuni giocatori attualmente presenti nella rosa bianconera non sono funzionali al gioco promosso dal tecnico toscano. Proprio per questo - secondo lui - è necessaria una sorta di mini rivoluzione della rosa, magari affidandosi a giovani di qualità, come Zaniolo, Castrovilli e Tonali, ma anche a un attaccante come Zapata.

La necessità di aprire un ciclo con giocatori giovani e di qualità

Alessio Tacchinardi ha aggiunto: "Serve aprire un nuovo ciclo, anche a costo di non vincere subito". Secondo l'ex giocatore bianconero se l'obiettivo è dominare anche nel gioco, è necessario adeguarsi alle richieste di mercato di Maurizio Sarri, altrimenti sarebbe risultato vano portare a Torino il tecnico toscano.

L'ex centrocampista ha rimarcato: "Senza giocatori che sappiano interpretare il suo gioco, è difficile vincere la prossima stagione". Infine ha sottolineato che in quest'annata calcistica l'ex Chelsea è riuscito ad arrangiarsi ma ha fatto fatica ed è sembrato in sofferenza.

L'importanza di chiudere quanto prima il discorso scudetto

Il commentatore televisivo ha poi sottolineato come è necessario che la Juventus chiuda quanto prima il discorso scudetto così da dedicarsi totalmente alla Champions League. Tacchinardi ha poi aggiunto che in difesa manca la tensione e la grinta necessaria per le marcature a uomo.

Inoltre per l'ex giocatore della Juventus non è normale che dopo venti minuti i giocatori stacchino la spina subendo spesso rimonte.

E proprio questa sera la Juventus ha la possibilità di chiudere la pratica sfruttando il pareggio dell'Inter contro la Fiorentina di ieri. In caso di vittoria contro l'Udinese infatti i bianconeri potranno conquistare matematicamente il nono scudetto consecutivo, il primo nella sua storia di allenatore per Maurizio Sarri.

La Champions League nel mese di agosto

Successivamente ad agosto toccherà alla Champions League, dove la Juventus sarà impegnata il 7 agosto nel match degli ottavi di ritorno contro il Lione all'Allianz Stadium di Torino. I bianconeri dovranno recuperare l'1 a 0 dell'andata. In caso di passaggio del turno, la Juventus parteciperà alla 'Final Eight' a Lisbona insieme altre sette squadre qualificate ai quarti di finale.

Segui la nostra pagina Facebook!