La Juventus è al lavoro per rinforzare centrocampo e attacco, senza perdere d'occhio le potenziali occasioni di mercato. Fra queste potrebbe esserci Stephan El Shaarawy, esterno offensivo della Shanghai Shenhua. L'ex Roma potrebbe arrivare in prestito per sei mesi o un anno perché starebbe cercando una squadra che possa valorizzarlo e che gli dia l'opportunità di mettersi in evidenza soprattutto in vista dei campionati europei 2021. Il giocatore è nel giro della nazionale italiana e vorrebbe tornare ad essere protagonista di un torneo competitivo affinché il commissario tecnico Roberto Mancini possa tenerlo in considerazione per le convocazioni.

El Shaarawy nella Juventus potrebbe essere schierato da Pirlo come esterno offensivo del 4-3-3 ma anche come seconda punta in caso di 4-3-1-2.

El Shaarawy: il nodo ingaggio

La Juventus, se dovesse decidere di avviare una trattativa per El Shaarawy, andrebbe incontro all'ostacolo dell'ingaggio attualmente percepito dal calciatore savonese classe 1992. Infatti in Cina guadagna circa 16 milioni di euro l'anno, ed è inevitabile che se dovesse cambiare squadra - di qualunque campionato si tratterebbe - dovrebbe rivedere al ribasso il suo stipendio. Cresciuto nel Genoa, l'attaccante ligure è esploso al Milan durante la gestione Allegri, per poi trasferirsi nel 2016 alla Roma dopo una breve parentesi in prestito al Monaco.

Nelle sue tre stagioni in giallorosso ha collezionato 109 presenze e 34 gol in campionato. Dal 2019 gioca nello Shanghai Shenhua dove finora ha messo insieme 19 partite tra campionato e coppe con quattro reti all'attivo. El Shaarawy ha esordito con la nazionale italiana nel 2012 e da allora ha accumulato 25 gare e quattro gol in azzurro.

Choupo-Moting e Kean gli altri potenziali obiettivi per l'attacco

El Shaarawy potrebbe non essere l'unica opportunità di mercato per la Juventus. Il direttore sportivo Fabio Paratici starebbe infatti seguendo lo svincolato Choupo-Moting e la punta dell'Everton Moise Kean. A proposito del camerunense, dopo l'esperienza al Paris Saint-Germain potrebbe anche accettare un'eventuale proposta da un altro top-club come quello torinese.

Il centravanti 31enne verrebbe acquistato come riserva degli attaccanti titolari, ruolo che ha già ricoperto proprio in Francia.

Più complicato, almeno per adesso, l'eventuale arrivo di Moise Kean. Il giocatore tornerebbe volentieri in Italia e nella società che lo ha lanciato nel calcio che conta. Il problema di fondo sarebbe la richiesta dell'Everton che non vorrebbe cederlo in prestito con diritto di riscatto ma solo a titolo definitivo. Le parti potrebbero comunque riaggiornarsi negli ultimi giorni del Calciomercato.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!