L'Inter è molto attiva sul mercato in questi ultimi giorni. Ieri è arrivata l'ufficialità dell'arrivo di Arturo Vidal dal Barcellona, prelevato praticamente a costo zero, solo con un bonus da 1 milione di euro da corrispondere al raggiungimento di determinati obiettivi.

I nerazzurri ora devono pensare a sfoltire la rosa a disposizione di Antonio Conte, che allo stato attuale conta oltre trenta giocatori. In uscita ci sono in primis Antonio Candreva, in direzione Sampdoria, e Diego Godin, in direzione Cagliari. Il centrale uruguaiano, però, potrebbe non essere l'unico difensore a lasciare Milano in questa sessione di calciomercato.

Anche Milan Skriniar, infatti, sarebbe al centro di rumors nelle ultime ore, con il centrale slovacco finito nel mirino del Tottenham.

Tottenham su Skriniar

Il Tottenham avrebbe messo gli occhi su Milan Skriniar per rinforzare la difesa in vista di questa stagione. Gli Spurs hanno avuto più di qualche difficoltà nelle prime partite di campionato, perdendo all'esordio in casa contro l'Everton e vincendo in casa del Southampton subendo comunque due reti. Gli Spurs, dunque, cercano un elemento che possa alzare il livello del reparto e avrebbero individuato nel centrale slovacco il rinforzo giusto. Il tecnico, José Mourinho, è un suo grande estimatore, tanto da aver provato più volte ad acquistarlo già quando era sulla panchina del Manchester United due anni fa, quando mise sul piatto quasi 60 milioni di euro.

Questa volta le cose sembrano cambiate, con l'Inter che non riterrebbe più il classe 1995 incedibile. Skriniar, infatti, ha sofferto molto il passaggio alla difesa a tre con l'arrivo di Antonio Conte lo scorso anno. Per questo motivo i nerazzurri potrebbero decidere di sacrificarlo puntando su elementi più congeniali al suo 3-5-2.

La richiesta dell'Inter

Come detto, l'Inter sembrerebbe disposta a trattare la cessione di Milan Skriniar, ma solo alle proprie condizioni. Impossibile, dunque, pensare ad uno scambio con Ndombele, come si era paventato qualche settimana fa, soprattutto alla luce della grande abbondanza che c'è attualmente in quel reparto in casa nerazzurra.

Ausilio e Marotta, però, sarebbero pronti a sedersi al tavolo delle trattative qualora il Tottenham dovesse mettere sul piatto una cifra tra i 55 e i 60 milioni di euro. Sacrificio che, a quel punto, sarebbe necessario per sistemare definitivamente un bilancio martoriato dalla crisi che ha colpito anche il mondo del calcio negli ultimi mesi. La plusvalenza sarebbe notevole, visto che l'Inter ha acquistato Skriniar nell'estate del 2017 dalla Sampdoria per 15 milioni di euro più il cartellino di Caprari, valutato 10 milioni di euro, e ora a bilancio è iscritto proprio per una cifra vicina ai 15 milioni di euro.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!