La linea Cagliari-Torino è stata molto calda questa estate. Il Torino, che ha cambiato allenatore affidandosi a Marco Giampaolo, infatti, era alla ricerca di un attaccante che potesse alzare il tasso tecnico, da affiancare a Andrea Belotti. Per questo motivo i granata hanno bussato alle porte dei sardi avendo messo gli occhi sull'attaccante brasiliano, Joao Pedro, autore di una grande stagione l'anno scorso. I rossoblu, però, non hanno voluto saperne di lasciarlo andare ma non è escluso che il tormentone di mercato possa tornare di moda a gennaio dato che il club di Urbano Cairo continua ad essere alla ricerca di un attaccante di spessore.

Joao Pedro nel mirino del Torino

Joao Pedro è stata la grande rivelazione con la maglia del Cagliari l'anno scorso. Grazie alle sue prestazioni e a quelle di Radja Nainggolan, infatti, i rossoblu ad un certo punto hanno sognato anche l'Europa prima di crollare a gennaio. Numeri importanti per l'attaccante brasiliano, che ha collezionato trentasei presenze, dimostrando anche un'ottima integrità fisica, mettendo a segno diciotto reti e collezionando quattro assist.

Il Torino aveva messo gli occhi su di lui per rinforzare il reparto avanzato. I granata erano alla ricerca di un elemento che potesse alzare il tasso tecnico da affiancare a Andrea Belotti. Simone Zaza non ha convinto in questi due anni all'ombra della Mole, nonostante l'investimento importante fatto e per questo motivo si voleva un giocatore che, come il Gallo, potesse garantire un buon numero di gol.

La trattativa, però, è saltata visto che il Toro avrebbe proposto al Cagliari solamente contropartite tecniche.

Ad ammetterlo è stato il presidente dei sardi, Tommaso Giulini, intervistato ai microfoni di Tuttosport: "Ci sono state delle interlocuzioni tra i due ds. Hanno discusso per Joao, è vero. Il Torino proponeva solo scambi e noi non eravamo interessati a scambiare il nostro attuale capitano con un giocatore del Torino".

Lo scambio rifiutati

Sarebbero ben tre i giocatori che il Torino avrebbe proposto al Cagliari per cercare di accaparrarsi le prestazioni dell'attaccante brasiliano, Joao Pedro.

Stando a quanto riportato da Calciomercato.com, infatti, i granata, non potendo mettere sul piatto gli oltre 30 milioni di euro richiesti per il classe 1992, avrebbero provato a intavolare uno scambio alla pari con almeno uno tra Simone Zaza, Simone Edera e Simone Verdi.

Una proposta rispedita al mittente dai rossoblu visto che Giulini si sarebbe detto disponibile a trattare la cessione del suo gioiello solo dinanzi ad una proposta cash, chiudendo le porte all'inserimento di contropartite tecniche, come fatto intendere nell'intervista a Tuttosport.

Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!