Manca sempre meno al derby Inter-Milan, il numero 226 della storia in programma sabato alle ore 18:00. Si tratterà del primo giocato in epoca Covid-19 in uno stadio San Siro dall'atmosfera surreale con soltanto 1.000 spettatori. Niente sfottò sugli spalti, niente coreografie da parte delle due fazioni più calde del tifo ubicate in curva nord e in curva sud.

Ma se sugli spalti non sarà lo stesso spettacolo di sempre, in campo quest'anno si prospetta uno dei derby più equilibrati degli ultimi anni. I rossoneri sono una delle squadre più in forma del campionato. Hanno iniziato la nuova stagione a punteggio pieno con 3 vittorie su 3, 7 gol fatti e ben 0 subiti.

Vengono da una striscia di 15 partite senza sconfitte in Serie A e hanno tutto per far bene.

Dall'altro lato ritroviamo un Inter che nelle prime 3 giornate ha collezionato 2 vittorie e un pareggio conquistato la scorsa giornata a Roma contro la Lazio. A sorprendere in questa prima fase sono i troppi gol subiti: già 6 in 270 minuti. Decisamente non un numero positivo per chi aspira alla vittoria dello scudetto.

Scelte obbligate per l'Inter di Conte

Non se la passa decisamente bene la squadra di Antonio Conte a causa del numero di calciatori positivi al coronavirus. I tamponi effettuati per tutta la settimana hanno permesso di trovare sei casi di positività: a quella di Skriniar e Bastoni si sono aggiunti man mano Gagliardini, Nainggolan, Radu e Young.

L'unico che spera ancora di esserci è Bastoni che ha concluso i 10 giorni di quarantena.

Dovesse risultare negativo il tampone ritornerebbe a disposizione, ma sicuramente non sarà al meglio dopo 10 giorni di inattività. Alle assenze c'è poi da sottolineare che i calciatori impegnati in nazionale sono rientrati soltanto giovedì.

In sostanza scelte quasi obbligate per Conte che schiererà un classico 3-5-2 composto da Handanovic tra i pali, in difesa D'Ambrosio, De Vrij e Kolarov. Centrocampo con Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal e Perisic. In attacco Lukaku e Lautaro, con quest'ultimo in vantaggio su Sanchez.

Il Milan ritrova Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic dichiarato guarito dal Covid-19 è ritornato a disposizione di Stefano Pioli e guiderà l'attacco nel derby. In 14 precedenti con l'Inter lo svedese ha segnato 5 gol. Il tecnico rossonero ritrova anche Alessio Romagnoli ma dovrà fare a meno di Gabbia (risultato positivo al Covid-19 in nazionale under 21) e Ante Rebic ancora convalescente dopo l'infortunio al gomito. Pioli dovrebbe confermare il 4-2-3-1 con Donnarumma tra i pali, la linea difensiva composta da Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez. A centrocampo Bennacer in leggero vantaggio su Tonali per affiancare Kessie, mentre in attacco nel terzetto alle spalle di Ibrahimovic è ballottaggio a destra tra Castillejo, Brahim Diaz e Leao.

Probabili formazioni di Inter-Milan:

Inter (3-5-2): Handanovic, D'Ambrosio, De Vrij, Kolavor, Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic, Lukaku, Lautaro

Allenatore: Antonio Conte

Milan (4-2-3-1): Donnarumma, Calabria, Kjaer, Romagnoli, Hernandez, Kessie, Bennacer, Saelemaekers, Calhanoglu, Diaz, Ibrahimovic.

Allenatore: Stefano Pioli

Arbitro: Maurizio Mariani

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!