La Juventus, nella serata del 17 ottobre, ha pareggiato per 1-1 contro il Crotone. I bianconeri sono apparsi un po' in difficoltà a causa delle tante assenze, inoltre hanno avuto un solo giorno a disposizione per preparare il match contro la squadra calabrese. Andrea Pirlo non ha avuto molto tempo per lavorare, visto che il calendario della squadra è fittissimo. La Juventus, a Crotone, ha dovuto anche fare i conti con l'inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Federico Chiesa. Proprio di questo episodio ne ha parlato Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport: "Se non si può neanche più andare a contrasto con il piede per terra è finita".

Dunque l'allenatore della Juventus ha parzialmente assolto il suo giocatore, anche se chiaramente servirà più attenzione per evitare di lasciare la squadra in difficoltà.

Parla Pirlo

Andrea Pirlo, al termine del match contro il Crotone, ha analizzato la prestazione dei suoi ragazzi: "Sapevamo di dover fare una partita difficile, ci siamo allenati solo ieri tutti insieme". Per la Juventus è un periodo ricco d'impegni e il tecnico bresciano non ha il tempo per lavorare come vorrebbe. I bianconeri non hanno a disposizione molti giorni per trovare il giusto assetto, come ha spiegato lo stesso Pirlo: "Non ho molto tempo, ma non c’erano nemmeno i calciatori a disposizione". Come ha sottolineato lo stesso tecnico della Juventus, le assenze in quel di Crotone erano molte e probabilmente in vista della sfida di Champions League contro la Dinamo Kiev non ci saranno molti recuperi visto che Cristiano Ronaldo e Weston McKennie sono risultati positivi alla Covid-19 e finché non si negativizzeranno non potranno rientrare e anche Alex Sandro e Matthijs De Ligt saranno assenti.

L'unico che potrebbe rientrare è Aaron Ramsey. Dunque il compito di Andrea Pirlo non sarà semplice. L'allenatore ha sottolineato che da quando è iniziata la stagione non ha mai avuto la possibilità di schierare la sua formazione ideale: "Non ho mai avuto, dalla prima giornata, - ha spiegato il tecnico ai microfoni di Sky Sport - la formazione che avrei voluto far giocare, non c’è stato il tempo di farli giocare insieme".

La Juventus pensa alla Champions

Per la Juventus e Andrea Pirlo non ci sarà molto tempo per preparare la gara di martedì 20 ottobre contro la Dinamo Kiev. Infatti, già nella giornata del 19 ottobre la squadra partirà alla volta dell'Ucraina, quindi il tempo per allenarsi sarà davvero poco. Domenica 18 ottobre la squadra ha svolto un lavoro defaticante e di fatto i bianconeri effettueranno una seduta completa solo nella giornata di lunedì, per poi partire al termine della sessione per Kiev.

Per la sfida di martedì, comunque, dovrebbe esserci qualche cambio e dal primo minuto potrebbero rivedersi Szczesny e Chiellini. Resta da capire chi giocherà a centrocampo e in attacco. In avanti l'unico certo del posto sembra essere Alvaro Morata, che nella sfida con il Crotone è stato senza dubbio il migliore in campo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!