La pausa per le nazionali è stata occasione per molti programmi sportivi di valutare l'inizio stagione delle squadre di Serie A. In particolar modo ci si è concentrati sulla lotta scudetto e su chi si candida alla vittoria finale. Sull'argomento si è soffermato anche il giornalista sportivo Fabio Caressa a Sky Sport. Il conduttore di Sky Calcio Club ha posto il confronto fra Inter e Napoli soffermandosi innanzitutto sul cambiamento dal punto di vista mediatico operato dal tecnico nerazzurro Antonio Conte. L'allenatore pugliese infatti in questo inizio di stagione è molto più pacato sia sulla panchina che nel rapportarsi alla stampa, atteggiamento evidentemente diverso rispetto alla scorsa stagione.

A tal riguardo Caressa ha dichiarato: "Conte è forse è cambiato dal punto di vista mediatico ma mi dicono che nello spogliatoio è rimasto lo stesso". Sulla lotta scudetto invece il giornalista sportivo ha detto in maniera convinta: "Per lo scudetto io dico Napoli". Caressa ha spiegato che la squadra di Gattuso sembra costruita nel tempo per arrivare a vincere.

Fabio Caressa su Arturo Vidal

Il giornalista sportivo Fabio Caressa si è soffermato anche sulla posizione in campo del centrocampista Arturo Vidal, che sembra più attento alla fase difensiva che non a quella offensiva. Proprio per questo secondo il giornalista il cileno non sta rendendo al massimo. Ha poi aggiunto che non pensa che Vidal possa giocare come mezzala tutta la stagione.

Infine ha sottolineato che l'Inter rispetto alla scorsa stagione ha cambiato modo di giocare. Per Caressa Antonio Conte deve sistemare la situazione difensiva, prendendo come riferimento il gol del 3-2 in Champions League subito contro il Real Madrid.

L'Inter può ancora giocarsela in campionato ed in Champions League

Secondo il giornalista sportivo infatti dopo aver recuperato la partita sul 2 a 2 non si può subire quel contropiede per un'uscita sbagliata. Caressa si è comunque detto fiducioso sull'Inter competitiva a suo modo di vedere sia in campionato che in Champions League: "Credo che dopo la pausa per le nazionali vedremo un'Inter con il 'dentino avvelenato', che metterà a posto anche i dettagli in difesa".

E a proposito dell'Inter, il calendario prevede domenica 22 novembre alle ore 15:00 il match di campionato contro il Torino: mercoledì 25 novembre invece ci sarà il decisivo match di Champions League contro il Real Madrid a San Siro. Il mese di novembre si chiuderà con la partita di campionato contro il Sassuolo al 'Mapei Stadium', in uno scontro che potrà dire molto sulle ambizioni di vertice delle squadre di Conte e De Zerbi, protagonista quest'ultima di un incredibile inizio di campionato.

Segui la nostra pagina Facebook!