L'Inter in questa sessione di calciomercato potrebbe fare poco o nulla, anche alla luce delle vicende societarie che potrebbero portare all'ingresso di un nuovo partner. L'unico giocatore ad aver lasciato Milano è stato Radja Nainggolan, ceduto in prestito secco al Cagliari, che pagherà gran parte dell'ingaggio. I nerazzurri, però, avrebbero cominciato a muoversi con largo anticipo in vista della prossima sessione estiva di mercato e - secondo varie indiscrezioni - avrebbero anche chiuso il primo colpo. Si tratta di Rodrigo De Paul, accostato al club meneghino già in queste settimane.

L'Inter avrebbe 'chiuso' per De Paul

Il primo rinforzo dell'Inter la prossima estate, stando a quanto riportato da Tuttosport, potrebbe rispondere al nome di Rodrigo De Paul. I nerazzurri stanno lavorando per cercare di rinforzare il centrocampo, vista la possibile rivoluzione che potrebbe essere attuata in questi mesi. L'argentino è l'elemento perfetto, rappresentando un vero e proprio jolly tattico. Con la maglia dell'Udinese ha dimostrato di essere in grado di giocare come mezzala, come trequartista, come esterno d'attacco e, all'occorrenza come seconda punta, venendo schierato in diversi moduli, dal 3-5-2 al 4-2-3-1.

Il giocatore era stato accostato al club meneghino già in queste settimane, per questa sessione di mercato, ma l'Inter non potrà chiudere il suo acquisto subito a meno che non ci siano cessioni importanti, su tutte quella di Christian Eriksen, che piace sempre in Premier League.

Anche in questa stagione, tra l'altro, De Paul è stato spesso decisivo con la maglia dell'Udinese, mettendo a segno quattro reti in campionato su diciassette presenze. Anche i friulani vorrebbero privarsene solo in estate, per non cederlo a stagione in corso, essendo in piena lotta per non retrocedere.

Accordo praticamente fatto

Stando a quanto riportato da Tuttosport, l'Inter avrebbe in pugno Rodrigo De Paul per l'estate.

L'affare potrebbe anche essere anticipato, ma solo con la cessione di Christian Eriksen o nel caso i friulani dovessero aprire alla formula del prestito per 18 mesi con obbligo di riscatto. L'Udinese dovrebbe incassare tra i 30 e i 35 milioni di euro, cifra importante per un club in lotta per non retrocedere. Probabile, comunque, che possa esserci l'inserimento di una contropartita tecnica per abbassare l'esborso economico.

Bisognerà vedere se in Friuli andrà un giocatore in cerca di riscatto dopo un'annata sotto tono, come Matìas Vecino, ancora ai box dopo l'intervento subito al ginocchio la scorsa estate, o Andrea Pinamonti, che non rientra nei piani di Antonio Conte in attacco e chiuso da Lukaku, Sanchez e Lautaro Martinez, oppure un giovane della Primavera nerazzurra.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!