Nel match di Champions League fra Atalanta e Real Madrid è stato ricordato con un minuto di silenzio Willy Ta Bi, ex centrocampista della Primavera bergamasca, scomparso nella giornata di martedì 23 febbraio.

Il giovane di nazionalità ivoriana si è spento all'età di 21 anni per un tumore. Proprio per questo il giocatore aveva rescisso nei mesi precedenti il suo contratto con l'Atalanta per ritornare in Costa D'Avorio. Nel 2019 si era trasferito a Bergamo e si era affermato nella Primavera dell'Atalanta, insieme al centrocampista offensivo attualmente alla Juventus Dejan Kulusevski.

Ta Bi cresciuto nella povertà in Costa D'Avorio

Ta Bi era un giocatore cresciuto in fretta a causa della povertà che ha vissuto in Costa D'Avorio. Diventato papà neanche diciottenne, decise di voler dare un futuro dignitoso a sua moglie e a sua figlia.

Si era trasferito all'Atalanta, affermandosi come uno dei giovani più promettenti della Primavera bergamasca. La squadra bergamasca gli concede fiducia per il suo talento ma anche per la sua voglia di affermarsi nel calcio che conta. Prima lo scudetto con l'Atalanta Primavera, poi l'esperienza al Pescara nel campionato cadetto. Una carriera che sarebbe potuta essere importante, fermata però dalla malattia.

Ta Bi era un ragazzo sorridente che pensava solo al calcio

La Gazzetta dello Sport ha dedicato un articolo su Ta Bi, raccontandolo non solo come giocatore ma anche come uomo.

Un ragazzo che si è fatto sempre ben volere, sorridente, che pensava solo al calcio e non al divertimento. Tanti suoi ex compagni di squadra lo ricordano come una persona sorridente, molto simpatica soprattutto quando provava a parlare in italiano nonostante le difficoltà linguistiche di chi arriva da un'altra nazione.

L'Atalanta lo aveva acquistato dal Mimomas

L'Atalanta aveva acquistato Ta Bi dal Mimosas, società ivoriana che ha lanciato importanti talenti nel calcio che conta. Per caratteristiche tecniche ricordava molto Franck Kessié, altro giocatore cresciuto nell'Atalanta e poi trasferitosi al Milan.

Nel 2019 Ta Bi si era trasferito alla corte del tecnico della Primavera Massimo Brambilla.

Dopo la conquista dello scudetto, era stato ceduto in prestito al Pescara insieme agli altri compagni di squadra Bettella e Melegoni. L'avventura nella squadra abruzzese però finisce presto, in quanto Ta Bi subisce un grave infortunio muscolare. Successivamente arriva una notizia ancora più grave, la malattia, con l'Atalanta però che non lo ha lasciato mai solo nel sostenerlo con le cure.

Anche il centrocampista offensivo della Juventus Dejan Kulusevski, ex compagno di squadra di Ta Bi nell'Atalanta Primavera, ha voluto ricordare nelle scorse ore su Instagram il suo compagno di squadra. In una stories postata ha infatti scritto: "Riposa in pace fratello, amavo la tua energia".

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!