L'Inter sta vivendo sicuramente un grandissimo momento di forma, come testimoniano le sei vittorie consecutive e il primato in classifica in campionato con 59 punti, a più sei sul Milan e a più 10 su Atalanta e Juventus.

Gran parte del merito è del tecnico nerazzurro, Antonio Conte, bravo a rivalutare una rosa che non aveva reso secondo le aspettative fino a dicembre, tanto da essere eliminata dalle competizioni europee con l'ultimo posto nel girone di Champions League. Ora l'allenatore salentino sembra essersi "impossessato" della squadra nerazzurra e sarebbe pronto ad aprire un vero e proprio ciclo.

Conte e il possibile rinnovo

Il futuro di Antonio Conte potrebbe essere ancora sulla panchina dell'Inter. Il contratto del tecnico scade a giugno 2022 con un ingaggio che il prossimo anno si alzerà a oltre 13 milioni di euro. Fino a qualche mese fa, soprattutto dopo il fallimento della "campagna europea", si parlava del suo addio, ma adesso le cose sembrano essersi ribaltate. Come sottolinea la Gazzetta dello Sport, dietro a questi risultati e all'atteggiamento propositivo dell'allenatore ci sarebbe anche il nuovo idillio con l'amministratore delegato, Giuseppe Marotta. Nelle difficoltà che si sono create a livello societario, ne ha beneficiato il rapporto tra i due, che sembrava essersi deteriorato al termine della scorsa annata, quando Conte era pronto a dire addio prima del famoso vertice di Villa Bellini.

Ora si starebbe pensando anche al possibile rinnovo di contratto, anche per cercare di spalmare un ingaggio che difficilmente potrà garantire a Conte qualche altro club dopo la crisi economica che ha colpito il mondo del calcio e in particolar modo Suning negli ultimi mesi. Non sarebbe da escludere neanche un prolungamento di una stagione a 8-9 milioni di euro a stagione.

L'Inter di Conte

Conte ha fatto "sua" l'Inter e per questo motivo si continuerà a puntare sul famigerato 3-5-2 visto in questi mesi, con qualche piccolo cambiamento per provare a tornare competitivi anche in Europa, dopo aver messo in discussione il dominio della Juventus in Italia. Il primo rinforzo riguarderà la fascia sinistra, dove dovrebbero andare via sia Kolarov che Young, essendo entrambi in scadenza di contratto.

Il nome in cima alla lista sarebbe quello di Gosens, ma occhio anche a uno tra Emerson Palmieri e Marcos Alonso. Servirà una prima punta che possa far rifiatare Romelu Lukaku e in questo senso i nerazzurri guardano al mercato degli svincolati, che offre grandi affari come Depay e Sergio Aguero. Anche in difesa ci dovrebbero essere dei piccoli ritocchi e anche in questo caso si guarderà agli svincolati, visto che l'intenzione sarebbe quella di non andare a toccare l'asse Skriniar-De Vrij-Bastoni.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!