Ad otto giornate dalla fine del campionato l'Inter è oramai indirizzata verso la conquista dello scudetto. Sembra improbabile infatti che Milan e Juventus (le prime inseguitrici) possano ridurre la distanza dalla prima in classifica. I nerazzurri infatti hanno 11 punti in più del Milan e 12 in più della Juventus. Allo stesso tempo la seconda e la terza devono ancora affrontarsi nel girone di ritorno e di conseguenza possono perdere ancora punti dall'Inter. Sull'attuale situazione di classifica della squadra di Conte si è soffermato l'ex giocatore e tifoso nerazzurro Alessandro Altobelli.

Ospite negli studi di Rai Sport, il campione del mondo a Spagna 1982 non ha nascosto tutta la sua soddisfazione per l'ottimo campionato fin qui disputato dall'Inter. Altobelli ha poi voluto lanciare una frecciatina anche alla Juventus, 'colpevole' di aver rinunciato a due profili che si stanno rivelando decisivi per la conquista del campionato. Ci si riferisce al tecnico Antonio Conte e all'amministratore delegato Giuseppe Marotta, che prima di arrivare all'Inter avevano trionfato nella Juventus.

Altobelli su Antonio Conte e Giuseppe Marotta

Negli studi di Rai Sport Altobelli ha voluto stuzzicare la Juventus in riferimento alla scelta di non voler puntare più su Antonio Conte come tecnico e su Giuseppe Marotta come amministratore delegato.

A tal riguardo l'ex Inter ha dichiarato: "L'umore per noi tifosi interisti è quello buono, era da dieci anni che aspettavamo questo momento". Poi la frecciatina alla Juventus: "Forse dobbiamo ringraziare la Juventus quando ha deciso di fare a meno di Conte e Marotta". Secondo Altobelli infatti entrambi sono due profili che mancavano all'Inter, che si stanno rivelando uomini chiave per la stagione nerazzurra.

Lo stesso Altobelli ha sottolineato come Conte abbia dimostrato tutte le sue qualità da tecnico ed ha dato una risposta importante a tutti coloro che lo consideravano ancora legato alla Juventus per i suoi trascorsi in bianconero.

Le prossime partite dell'Inter

Come già menzionato ad inizio articolo, manca davvero poco all'Inter per conquistare la matematica certezza dello scudetto in questa stagione.

Di certo nella prossima giornata non sarà semplice per i nerazzurri raccogliere punti. La prima in classifica infatti affronta il Napoli allo stadio Diego Armando Maradona, con i campani che vogliono provare a qualificarsi alla prossima Champions League. Le altre due partite del mese di aprile sono contro lo Spezia mercoledì 21 aprile e Hellas Verona il 25 aprile. A maggio invece ci saranno le sfide contro Crotone, Sampdoria, Roma, Juventus e Udinese.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!