Secondo quanto riportato da Arera, l’Autorità per l’energia, le reti e l’ambiente si prevede una riduzione del costo delle bollette luce e gas a partire dal 2^ trimestre del 2020. Gli utenti serviti con un contratto di ‘maggior tutela’ vedranno il costo della luce scendere del -18.3% e del gas del 13.5%. Arera spiega che le ragioni del ribasso del costo delle bollette, sono da attribuire da un lato alla diminuzione delle quotazioni delle materie prime, dovuta all’emergenza sanitaria, dall’altra alla ‘stabilità’ nel fabbisogno degli oneri generali’, come precisa l'Autorità stessa.

Scende il costo delle bollette luce e gas

L’emergenza coronavirus ha creato una forte riduzione della domanda globale di materie prime, prima fra tutte il petrolio. Anche le misure urgenti adottate dalla maggior dei paesi per limitare i danni economici dell'emergenza, hanno in parte contribuito. Si annuncia che si tratterà di una spesa per luce e gas pari a €521/l’anno per famiglia-tipo. Dai calcoli si parla di una diminuzione, per quanto riguarda l'elettricità, per il periodo luglio 2019-giugno 2020, pari ad un -7,9% rispetto ai 12 mesi dell’anno precedente. Si tratta quindi di un risparmio pari a circa €184/l’anno a famiglia. Sul gas invece si prevede un consumo pari al -12% rispetto all'anno precedente, con un risparmio sulla spesa complessiva di circa €139/l’anno.

Per Arera la priorità ora è quella di riuscire a mantenere la continuità dei servizi

Secondo Stefano Besseghini, presidente di Arera le istituzioni i governi e le Autorità di regolazione devono, in questa fase emergenziale, riuscire a garantire continuità dei servizi, senza compromettere la tenuta del sistema.

Per Coldiretti il risparmio sarà sia a vantaggio delle famiglie, che trascorreranno più tempo in casa, ma anche per le imprese della filiera alimentare, come le attività agricole, quelle legate alla trasformazione e alla conservazione degli alimenti, che dovranno continuare a provvedere al fabbisogno dei supermercati. Coldiretti considera il risparmio sulle bollette, un vantaggio importante perché porta i cittadini e le famiglie a poter contare su una maggiore liquidità, ma anche perché abbassa i costi alle imprese legate all’agroalimentare.

Occorre bloccare subito i pagamenti delle bollette

Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, chiede che la sospensione delle bollette sia approvata per tutto il territorio nazionale non solo nelle ex ‘zone rosse’, per le quali è già stato deciso di interrompere i pagamenti fino al 30 aprile. L’Unione Nazionale Consumatori ritiene invece che diminuire il costo delle bollette sia una ottima novità in grado di portare ad un risparmio di €97 per la luce e €140 per il gas, per famiglia su base annua, quindi dal primo aprile 2020 al 31 marzo 2021. l’Unione Nazionale Consumatori chiede inoltre al governo di inserire nel decreto ‘Cura Italia [VIDEO]’, anche la sospensione della tariffa bioraria e degli oneri generali di sistema. Il loro azzeramento porterebbe nel prossimo trimestre ad un ulteriore risparmio di €34.

Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!