Si è svolta oggi a Londra la presentazione dei nuovi top di gamma di questo 2015 per Huawei. La società cinese ha presentato due device che mostrano come l'azienda abbia deciso di iniziare a seguire una pista che sembra destinata a portarla in linea con l'idea di marketing delle dirette rivali sul mercato. Arrivano così Huawei Ascend P8 e Huawei Ascend P8 Max. Sono questi gli eredi di un device che ha trascinato le vendite della società Ascend P7. Ora sorge però il dubbio sul probabile arrivo del top di gamma preferito dagli utenti che hanno deciso di affidarsi a Huawei: Ascend Mate 7.

La nuova linea di top device dei cinesi si presenta con ottime caratteristiche tecniche con un design pulito e tipico dei dispositivi Huawei e con un prezzo che resta relativamente basso.

Abbiamo infatti cifre che rispetto ai top di gamma delle azienda più blasonate, quali Samsung, Htc oppure Apple, sono di molto inferiori.

In Huawei Ascend P8 troviamo un processore Kirin 930 Octa-Core con architettura a 64-Bit e frequenza massima di clock pari a 2 Ghz, accoppiato a 3 GB di Ram un GPU Mali-T628 e due tagli di memoria Rom da 16 GB oppure da 64 GB. Nella versione da 16 GB il device sarà commercializzato al prezzo di 499 euro mentre il quella da 64 GB il prezzo sale a 599 euro. Il display di questo P8 ha una diagonale pari a 5.2 pollici è una risoluzione FullHD. La fotocamera principale è da 13 Mpx e quella frontale da 8 Mpx.

Per l'altro top di gamma che in pochi si aspettavano di vedere in questa giornata di aprile abbiamo Huawei Ascend P8 Max.

Il device presenta una diagonale da ben 6.8 pollici che lo rende un device molto più vicino a un Tablet piuttosto che ad un Phablet. Sotto scocca abbiamo invece la medesima scheda tecnica di Ascend P8 se nonché è disponibile in due tagli di memoria Rom: da 32 GB e da 64 GB. Nella versione da 32 GB il prezzo sarà di 549 euro mentre quella da 64 GB sarà di 649 euro.

L'arrivo improvviso di questo maxi P8 fa vacillare le speranze di chi era ansioso di vedere un erede di Huawei Ascend Mate 7. Certo un altro Phablet non pregiudica un suo possibile arrivo ma un altro top di gamma di queste dimensioni potrebbe anche mostrarsi deleterio, staremo a vedere quale sarà la scelta strategica della società cinese. Continuate a tenervi aggiornati sull'argomento cliccando il tasto 'Segui' posto accanto al nome dell'autore.

Segui la pagina Smartphone
Segui
Segui la pagina Android
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!