Silvio Berlusconi e Veronica Lario dopo oltre 23 anni, non sono più sposati. A decretarlo è stato il tribunale di Monza - come riportato da 'Repubblica.it' - con una sentenza parziale. Il provvedimento, di fatto, modifica unicamente lo stato civile del leader del centro-destra e dell'attrice, sancendo in forma ufficiale lo scioglimento del matrimonio celebrato nel lontano dicembre del 1990 dall'allora sindaco di Milano, Paolo Pillitteri, a seguito della nascita dei loro tre figli: Barbara (1984), Eleonora (1986) e Luigi (1988).

La richiesta di divorzio era stata presentata dai legali di Silvio Berlusconi la scorsa estate: il presidente del Milan era riuscito ad ottenere altresì, dal giudice Anna Maria Di Oreste, un taglio provvisorio del 50% del maxi-assegno mensile da 3 milioni (ridotto ad 1 ,4) che doveva versare all'ex coniuge in base a quanto sancito dalla nona sezione civile di Milano in fase di separazione.

Divorzio Berlusconi-Lario, manca l'accordo economico

Una situazione in divenire sotto il profilo economico dato che - evidentemente - manca un accordo economico tra le parti in causa.

Su questa problematica sono attualmente in corso due procedimenti presso la sezione Famiglia della Corte d'appello di Milano: uno riguarda il ricorso di Berlusconi contro la sentenza di separazione che stabilì in 3 milioni di euro l'importo dell'assegno mensile da versare alla Lario; l'altro, il reclamo inoltrato dalla ex first lady proprio contro la consistente riduzione degli alimenti decisa appunto dal giudice Di Oreste.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip Silvio Berlusconi

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto