Non accenna a migliorare la situazione in Capitanata. Dopo le violente precipitazioni dei giorni scorsi, anche stamani il Gargano e il Tavoliere settentrionale si sono svegliati sotto un temporale violentissimo. Le città più colpite sono Rodi e Peschici. Le cittadine garganiche, note località balneari, si sono svegliate con strade invase dall'acqua e spiagge invase dal fango. Gravissima la situazione di Lido del Sole, frazione di Rodi, dove il Romondato è esondato, l'abitato completamente allagato e la strada di collegamento a Rodi interrotta.

Nei giorni scorsi la provincia era già stata duramente colpita da violente precipitazioni. Mercoledì un bomba d'acqua aveva creato notevoli disagi alla città di San Severo che si è ritrovata nel giro di pochi minuti sotto diversi centimetri di acqua e con le campagne completamente allagate. Pochi giorni dopo è stata la volta di San Marco in Lamis, a 20 km da San Giovanni Rotondo, dove un fronte franoso ha costretto all'evacuazione diverse famiglie.

I disagi si registrano in tutta la parte nord-orientale della provincia.

La viabilità locale è duramente compromessa. Moltissime strade provinciali sono interrotte, così come lo è a tratti la SS272 che collega San Severo a San Giovanni Rotondo. Non si registrano disagi, invece, sulle linee ferroviarie. Tutti i torrenti sono esondati, mentre non desta preoccupazione il livello del fiume Fortore. Preoccupazione, infine, per un ragazzo di 23 anni, scomparso da due giorni mentre si recava nella masseria di famiglia per controllare gli eventuali danni.

La sua auto è stata ritrovata nei pressi del Lago di Varano, ma di lui non si hanno altre notizie.

E mentre i politici locali lamentano di essere stati lasciati soli dallo Stato e dalla Regione, il rischio idrogeologico è salito al livello alla massima allerta in tutto il Gargano e le previsioni non lasciano intravedere nulla di buono: il ciclone Elettra sembra aver gettato l'ancora proprio sullo sperone del Gargano.

E nella popolazione si diffonde la paura di ciò che potrebbe accadere se queste precipitazioni dovessero continuare.

Segui la nostra pagina Facebook!