Un matrimonio che sfocia nella tragedia quello che si è celebrato ieri in Ohio. I protagonisti, sono, purtroppo, due novelli sposi, non proprio giovanissimi che avevano deciso di contrarre matrimonio per coronare il loro amore. Un amore però che i due non avranno più la possibilità di vivere. Si tratta di un'anestesista, George Scott Sansone di 54 anni e dell'infermiera 50enne Kelly Ecker. I due che avevano confermato il loro amore, avevano deciso di invitare i loro amici più cari e colleghi di lavoro alla loro festa di nozze organizzata nella loro villa di Terre Haute sempre in Ohio.

Una festa come tante altre. Tanto divertimento e risate, chi rideva, chi parlava e chi si dilettava nei balli. Anche lo sposo per l'occasione aveva deciso di divertirsi più che mai proprio per far notare il suo entusiamo per quell'amore che ritenava sarebbe durato fino all'eternità. Aveva deciso infatti di alzare un pò il gomito e questo è stato uno dei motivi per cui il litigio che c'è stato nella coppia è poi sfociato in una tragedia.

Un litigio economico ha scatenato la tragedia

Quale sia stata la reale motivazione del litigio probabilmente non la sapremo mai con certezza assoluta.

A quanto pare o almeno da quanto emerge da alcuni testimoni, i due avevano iniziato a parlare dell'accordo prematrimoniale. A quanto pare l'uomo avrebbe iniziato a dire alla moglie che non le avrebbe mai dato la possibilità di mettere le mani suo suo conto e dunque sui suoi soldi. L'imbarazzo degli invitati era talmente tanto che tutti hanno cercato di placare i toni in sala. Era l'una quando la situazione ha iniziato a degenerare e gli ospiti imbarazzati hanno deciso di lasciare sola la coppia per discutere privatamente dei loro problemi.

Appena l'ultimo ospite è andato via, la sposa ha effettuato una chiamata al 911, il numero per le emergenze, per denunciare ciò che stava accadendo. Il marito infatti stava tentando di ucciderla. La terza telefonata che la donna ha effettuato è stata la più agghiacciante. La voce tremante della donna è stata interrotta infatti dai colpi di arma da fuoco che George ha sparato contro di lei.

George Scott aveva regolare porto d'armi

La polizia locale è arrivata alla villa solo venti minuti dopo trovando così la donna stremata al suolo.

Anche George si era tolto la vita. L'omicidio è stato effettuato con una pistola calibro 45. L'uomo deteneva regolare porto d'armi e la polizia ha rintracciato un arsenale di centinaia di munizioni e, fucili e pistole.

Segui la nostra pagina Facebook!