Tanta paura per i passeggeri di un volo Ryanair che, partito da Bruxelles, era diretto all'aeroporto di Ancona. L'atterraggio dell'aereo era atteso per le 20:30 al "Raffaello Sanzio", ma qualcosa è andato storto, generando paura e panico tra le circa 150 persone che in quel momento si trovavano sul velivolo. Siccome si erano rotti i flap, le alette che servono a frenare l'aereo quando deve atterrare, il pilota ha cominciato a girare in circolo, non sapendo come gestire l'emergenza.

I passeggeri, avendo visto che il velivolo continuava a volare sull'aeroporto senza mai cominciare la fase d'atterraggio, hanno cominciato a spaventarsi, temendo il peggio. Il personale di bordo ha provato a calmare gli animi, spiegando quale fosse la situazione, ma siccome l'annuncio è stato fatto in inglese, non tutti sono riusciti a capire cosa stesse realmente accadendo. Nel panico generale, una ragazza, per lo spavento, è stata colpita da un malore e si è accasciata al suolo.

Nel frattempo, il pilota ha cambiato rotta puntando verso l'aeroporto di Bologna, dove è riuscito ad atterrare senza problemi e in piena sicurezza per i viaggiatori. Da Ryanair hanno fatto sapere che il problema è stato risolto in volo, per questo motivo è stato possibile effettuare l'atterraggio a Bologna, dopo che l'aereo si era allontanato da Ancona. Qualche polemica c'è stata proprio verso il "Raffaello Sanzio", accusato di non aver attivato alcuna procedura per garantire un atterraggio d'emergenza al volo in difficoltà proveniente da Bruxelles. I passeggeri, una volta arrivati a Bologna sani e salvi, sono stati portati ad Ancona in pullman, dove sono giunti intorno alle 2 di notte.

Non è un buon periodo per la Ryanair, che solo qualche settimana fa era finita al centro di polemiche per un esaltato che, durante un volo, aveva tenuto in scacco passeggeri ed equipaggio, prendendo a pugni anche un uomo. Il personale della compagnia aerea irlandese era stato indicato dai viaggiatori come incapace di reagire di fronte ad un'emergenza, dato che lo squilibrato era stato bloccato da altri passeggeri senza alcun intervento dei dipendenti dell'azienda. 

Segui la nostra pagina Facebook!