Insieme a quello di Elena Ceste, anche il caso di Gilberta Palleschi sta tenendo col fiato sospeso milioni di italiani. La professoressa d'inglese è ormai scomparsa da più di tre settimane e l'anziana madre è disperata. Ai microfoni della trasmissione "Quarto Grado", ha chiesto di farsi avanti a tutti coloro che potrebbero avere notizie sulla figlia scomparsa.

Ultime news Gilberta Palleschi, la madre urla a 'Quarto Grado': 'La voglio viva, chi sa, si faccia avanti'

Quello di Gilberta Palleschi è ancora un mistero.

Esattamente come il caso che riguarda Elena Ceste, la donna scomparsa a gennaio e ritrovata morta lo scorso ottobre. A "Quarto Grado" si è ricostruita la storia della professoressa d'inglese Gilberta Palleschi, scomparsa a Sora, in pieno centro, mentre faceva una passeggiata, lo scorso primo novembre. Sparizione davvero strana, dato che l'insegnate era uscita di casa per avere un po' di serenità in luoghi vicini a dove risiedeva. La scomparsa è avvenuta in località San Martino, mentre la donna camminava lungo il fiume Fibreno, tra Sora e Broccostella. Ma la cosa strana è che non ci sono testimoni.

Le telecamere hanno ripreso però quattro macchine che sicuramente hanno visto la donna, tuttavia non è emersa ancora nessuna testimonianza degna di nota. La madre di Gilberta Palleschi è disperata; durante la trasmissione "Quarto Grado", ha preso il microfono e ha urlato: "La voglio viva, chi sa, si faccia avanti".

Ultime news Gilberta Palleschi, i testimoni hanno paura ad esporsi?

I testimoni della scomparsa potrebbero avere paura a riferire qualcosa, dal momento che la loro vita potrebbe mutare sensibilmente.

I genitori della Palleschi, intanto, non si danno pace. Abbiamo già detto della disperazione dell'anziana madre, che ha lanciato un appello alla trasmissione "Quarto Grado"; il fratello di Gilberta, invece, ha detto che la causa della scomparsa non è sicuramente legata a ritorsioni personali o a motivi economici. Al momento le indagini non hanno fatto alcun passo in avanti.

Segui la nostra pagina Facebook!