La clamorosa notizia è stata diffusa dalla trasmissione "La vita in diretta" e potrebbe dare finalmente una svolta al caso di Sarah Scazzi, la sedicenne uccisa quattro anni fa ad Avetrana, un delitto che ha sconvolto tutta Italia. L'avvocato difensore di Cosima Serrano, zia di Sarah Scazzi e madre di Sabrina Misseri, ha rivelato che la sua assistita è pronta a parlare. Ora, facciamo un passo indietro e ricordiamo che per il caso di omicidio avvenuto il 26 agosto 2010, sono stati condannati in primo grado dalla Corte d'Assise di Taranto, la cugina Sabrina Misseri e la zia Cosima Serrano, con l'accusa di omicidio doloso aggravato, e Michele Misseri, padre di Sabrina e marito di Cosima, alla pena di otto anni per soppressione di cadavere.

Ultime news Sara Scazzi, svolta clamorosa: Cosima è pronta a parlare

Cosima Misseri parlerà: è questa la news che preannuncia una svolta clamorosa nel delitto di Avetrana. La zia di Sarah Scazzi, in questi anni passati in carcere insieme alla figlia Sabrina Misseri non ha detto una parola sul delitto. Un silenzio davvero inspiegabile riguardo un delitto che ha sconvolto tutta Italia. La donna ha sempre ripetuto di non ricordare nulla dell'omicidio oppure ha risposto in modo molto vago. Sono quattro anni che tutti aspettavano un primo passo da parte della zia di Sarah Scazzi, in modo da conoscere il colpevole di questo macabro omicidio.

Ultime news Sarah Scazzi, la sorella di Cosima Serrano: 'Che parlasse, vediamo cosa ha da dire'

La madre di Sarah Scazzi, nonchè sorella di Cosima Serrano ha commentato così le dichiarazioni dell'avvocato difensore della zia della vittima: "Che parlasse, vediamo cosa ha da dire".

I migliori video del giorno

Parole che suonano davvero strane, quasi ironiche, pronunciate con una sorta di tono di sfida. E infatti, quando alla madre di Sarah Scazzi è stato chiesto cosa avrebbe potuto provare nell'incontrare di nuovo Sabrina Misseri e Cosima Serrano, ha risposto decisa: "Sono reazioni che non si possono spiegare". Parole di una donna ancora straziata dal dolore.