È considerato il più grande di tutti i tempi, ma anche i miti possono scoprirsi improvvisamente umani. Pelé sta male, la notizia sta scioccando il pianeta, l'indiscusso re del calcio è stato ricoverato in ospedale in seguito a problemi di stomaco. Il Brasile e tutto il resto del mondo sono in ansia per la sua salute ed attendono notizie positive.

Pelé O Rei ricoverato in ospedale: intossicazione alimentare?

Al momento non si hanno notizie certe sulla faccenda. Pare che Edson Arantes do Nascimiento, in arte Pelé, sia stato ricoverato per problemi allo stomaco, probabilmente dovuti ad un'intossicazione alimentare. Il fuoriclasse carioca ora si trova all'Albert Einstein di San Paolo e tutto il mondo attende con trepidazione notizie sul suo stato di salute.

Il 23 ottobre Pelé ha compiuto 74 anni, e ieri era presente nella città di Santos per presentare un libro celebrativo all'interno del Museo Pelé situato nel cuore della città che lo ha reso celebre in tutto il mondo. Circa tre ore prima dell'evento però è arrivato il malore e il tutto è stato annullato mentre l'ex calciatore veniva portato di corsa in ospedale. È la procura di Santos ad aver divulgato la notizia, ma nulla di più si sa in merito. Nonostante i divulgatori abbiano esplicitamente dichiarato che non dovrebbe essere nulla di grave, i giornali brasiliani sono in fibrillazione. In Brasile (e non solo) Pelé è una divinità, una cattiva notizia su di lui equivale ad una sorta di lutto nazionale di ellenica memoria.

Pelé è stato unanimemente riconosciuto come il più grande calciatore del secolo scorso.

I migliori video del giorno

Storica la sua rivalità con Maradona: il brasiliano però ha dalla sua i numeri, 3 volte campione del mondo, migliaia di gol e tante competizioni vinte con la maglia del Santos. Portatore di pace in tutto il mondo, ha saputo rappresentare quello che sotto certi aspetti è stato Ali nel mondo della boxe, senza però imitarne la verve irriverente e rivoluzionaria, e mantenendosi invece sempre pacato e rispettoso delle istituzioni che lo hanno voluto ambasciatore di molte manifestazioni calcistiche e politiche. In attesa di notizie positive dal Brasile, non possiamo che fare un grande in bocca al lupo a Pelé sperando di rivederlo presto di nuovo davanti al suo immenso pubblico pronto a dare un messaggio di amore e di speranza.