'Attacco terroristico' questa mattina in Francia contro la redazione del giornale Charlie Hebdo [VIDEO] a Parigi. Secondo i primi elementi, due uomini incappucciati e vestiti di nero hanno fatto irruzione nella sede del giornale satirico francese, noto per il suo stile ironico e provocatorio, prima di aprire il fuoco con dei kalashnikov. Almeno dodici i morti e cinque i feriti, secondo quanto riferito dalla polizia parigina.

Francia, attacco armato contro la redazione Charlie Hebdo: dodici morti

"Vendicheremo il Profeta": è questa la frase che avrebbero urlato i due aggressori incappucciati che stamattina hanno aperto il fuoco a Parigi dentro la sede del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, secondo quanto ha riferito un testimone alla radio France Info.

Il primo ministro Manuel Valls e il presidente della repubblica francese Francois Hollande si sono recati nella sede del giornale satirico Charlie Hebdo, teatro di un sanguinoso attacco costato la vita a dodici persone. E' in corso un vertice interministeriale all'Eliseo. Avviate le indagini della procura di Parigi.

Hollande nella redazione Charlie Hebdo dopo l'attacco: 'Barbarie eccezionale, un atto terroristico'

"Un atto di una barbarie eccezionale, senza dubbio un atto terroristico", ha dichiarato il presidente francese Francois Hollande parlando davanti al luogo dell'attacco contro Charlie Hebdo. "Reagiremo con fermezza", ha assicurato. Il governo francese ha già innalzato al massimo, secondo quanto riferito, il livello di allerta per la sicurezza. In Francia tutte le redazioni giornalistiche saranno sorvegliate dalle forze dell'ordine, dopo la sparatoria avvenuta nella sede del settimanale Charlie Hebdo che ha provocato almeno 12 morti, ha scritto sul web Le Figaro, citando una fonte di polizia.

I migliori video del giorno

Strage a Parigi, presidente commissione Ue Juncker: 'Atto intollerabile, inumano e brutale'

"L'attacco inumano e brutale" contro il settimanale Charlie Hebdo è "un atto intollerabile, una barbarie che ci interpella tutti in quanto esseri umani ed Europei", ha dichiarato in un comunicato stampa il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. "I miei pensieri - ha aggiunto - vanno alle vittime e ai loro familiari. Esprimo, a nome personale e della Commissione europea, la nostra più grande solidarietà alla Francia". "Scioccato dall'odioso attentato terroristico che ha colpito Charlie Hebdo" si è detto anche il commissario Ue agli Affari economici e finanziari, il francese Pierre Moscovici. "Compassione per le vittime, mobilitazione e unità nazionale", ha scritto il rappresentante francese nell'esecutivo Juncker commentando su Twitter la strage di Parigi.

Francia, strage nella redazione di Charlie Hebdo, Renzi: 'Orrore e sgomento per la strage di Parigi'

"Orrore e sgomento per la strage di Parigi, vicinanza totale a Francois Hollande e Anne Hidalgo (sindaco della capitale francese, ndr) in questo momento terribile", è il messaggio del premier italiano Matteo Renzi dopo l'attacco terroristico alla sede di Charlie Hebdo.

"La violenza - ha aggiunto - perderà sempre contro la libertà e la democrazia". Intanto, il ministro dell'Interno Angelino Alfano ha convocato il Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo per oggi pomeriggio. "Il Comitato composto da tutti gli esperti di antiterrorismo delle Forze dell'Ordine e dell'Intelligence - si legge in una nota stampa del ministero dell'Interno - esaminerà con grande attenzione la minaccia terroristica alla luce del gravissimo attacco avvenuto oggi a Parigi".