Si è spenta in un ospedale della capitale, la celebre attrice italiana Monica Scattini. L'attrice era da tempo malata di tumore, infatti non la si vedeva più molto spesso, né in tv, né in teatro. Figlia del regista Luigi Scattini, nata a Roma il 01 febbraio del 1956, ha appena fatto in tempo a festeggiare il suo 59° compleanno, prima di lasciare i suoi fans per sempre.

La sua carriera è costellata di pellicole di qualità e di ottime performances teatrali.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Nel 1983 si guadagna il Nastro d'Argento come migliore attrice non protagonista nel film "Lontano da dove"; nel 1992 la ricordiamo nella spettacolare commedia grottesca di Mario Monicelli, "Parenti Serpenti", e, nel 1994, si aggiudica il David di Donatello, come migliore attrice non protagonista, nel film girato dalla sua amica Simona Izzo, "Maniaci Sentimentali".

Negli ultimi anni si è dedicata principalmente alle commedie, interpretando spesso la "toscana benestante", ruolo che le si addiceva alla perfezione. Collabora con Vanzina e De Sica, e partecipa anche ad alcune fiction televisive di successo come "Un Ciclone in Famiglia" accanto ai simpaticissimi Massimo Boldi e Maurizio Mattioli. Nella sua carriera vanta anche ruoli internazionali, avendo partecipato al musical "Nine" del 2009, con Penelope Cruz.

Per 16 lunghi anni l'abbiamo vista al fianco di Roberto Brunetti, conosciuto ai più come "er patata". Nonostante il Brunetti sia dieci anni più giovane dell'attrice, la coppia ha vissuto un grande amore e una bella convivenza. Ma nel 2011 il dramma, l'inizio della fine: Brunetti molla Monica senza darle nessuna spiegazione. Le malelingue ipotizzano subito una storia con un'altra donna, altri parlano di crisi depressiva dell'attore.

I migliori video del giorno

Fatto sta che la Scattini è distrutta dal dolore, con il cuore fatto a pezzi, e forse per lei questo è l'inizio della fine. Nonostante le dichiarazioni della stessa di rivolere il suo compagno accanto, lui non torna e l'attrice ne è visibilmente segnata.

Ci lascia piano, sommessamente, in punta di piedi. Dal mondo dello spettacolo e della musica arrivano le prime frasi di cordoglio, i primi ricordi. Anche Marco Carta attraverso il suo profilo di Facebook scrive "Grazie per avermi fatto ridere...!"

Ciao Monica e grazie per il tuo sorriso.