Continua la girandola di novità e aggiornamenti riferiti al caso di Loris Stival, il bambino di otto anni brutalmente strangolato nel Comune di Santa Croce Camerina, nel ragusano. Le ultime news sull'omicidio di Loris Stival aggiornate ad oggi 17/02 si concentrano sull'ennesima testimonianza 'scartata' dagli inquirenti. Ad essere ritenuto 'poco' attendibile è stato questa volta il Vigile Schembari, che la mattina dell'omicidio ha giurato di aver visto un bambino molto simile a Loris Stival scendere da un auto molto simile a quella di Veronica Panarello e avviarsi verso la Scuola. La Vigilessa fornisce questa versione dei fatti nel corso del primo interrogatorio del 30 novembre, mentre in quelli successivi (tenutisi a metà dicembre) si mostra più confusa e meno sicura dei propri ricordi: era di turno anche 48 ore prima la mattina dell'omicidio, forse confonde i giorni, forse no.

Tanto è bastato agli inquirenti per bollare le parole del Vigile come inattendibili e passare oltre, mettendo in un angolo per la seconda volta una potenziale testimonianza in favore dell'accusata numero uno, Veronica Panarello, la madre di Andrea Loris Stival. La sua posizione a questo punto pare definitivamente compromessa anche e soprattutto perché i video asportati dalle telecamere di sorveglianza sembrano sconfessare sia la sua versione dei fatti che quella del Vigile.

Loris Stival, ultime 17/02: la Scuola, il Vigile e i video, Veronica Panarello accerchiata - Situazione sempre più pesante per la madre di Loris

Come accennato in apertura, le ultime news sull'omicidio di Andrea Loris Stival aggiornate ad oggi 17 febbraio non possono che tornare ad occuparsi della testimonianza resa dal Vigile Schembari, che la mattina dell'omicidio avrebbe visto Veronica Panarello (a bordo della sua auto) e Loris Stival nei pressi della Scuola. La donna ricorda anche la presenza di un altro bambino seduto dietro e intento a battere le mani, ma improvvisamente, qualche giorno dopo ritratta tutto dicendosi meno sicura e più confusa. Gli inquirenti rigettano così le sue parole ritenendole inattendibili. La testimonianza del Vigile è la seconda 'prova' potenzialmente in favore di Veronica Panarello scartata dagli inquirenti: la prima veniva dalle parole della signora Giovanna Portelli, che la mattina dell'omicidio vide un auto grigia sfrecciare a tutta velocità nella strada del Vecchio Mulino. A complicare il quadro questa volta il fatto che le videocamere di sorveglianza non abbiano mai inquadrato l'auto di Veronica Panarello nei pressi della Scuola, con ciò lasciando presupporre che il bambino non sia mai stato accompagnato.



Le ultime news sull'omicidio di Loris Stival aggiornate ad oggi 17-02 non possono allora che concentrarsi su alcuni delicati interrogativi: è da considerare più attendibile una testimonianza resa a caldo, nell'immediato (la prima versione dei fatti il Vigile la racconta 48 ore dopo il ritrovamento di Loris), o una fornita più in là, a mente fredda? L'impressione è comunque quella di una situazione che per Veronica Panarello si fa sempre più complicata: gli inquirenti paiono non avere dubbi sulla sua colpevolezza, la donna appare accerchiata da tutti e abbandonata dagli affetti più cari, in primis il marito Davide, che dopo un'iniziale incredulità sembra aver 'accettato' la dura realtà. A questo punto vorremmo però coinvolgervi chiedendovi se secondo Voi ci siano gli estremi per considerare inattendibili le parole del Vigile Schembari: avete l'impressione che gli inquirenti 'scartino' con un pizzico di leggerezza le eventuali prove a sostegno dell'innocenza di Veronica Panarello perché ormai convinti della sua colpevolezza? Dateci un giudizio commentando il pezzo qui sotto! Se desiderate rimanere aggiornati vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.