Proseguono le indagini degli inquirenti che continuano a lavorare al caso di Loris Stival, il bambino di otto anni ritrovato senza vita nel Comune di Santa Croce Camerina. Come ormai ampiamente noto l'unica accusata è Veronica Panarello, madre della piccola vittima, ma le ultime notizie sull'omicidio di Loris Stival si concentrano proprio sulla possibile scarcerazione della donna. Il legale della Panarello, Francesca Villardita, ha infatti presentato ricorso in Cassazione per contestare la decisione assunta dal tribunale del Riesame di Catania che ha respinto la richiesta di scarcerazione avanzata nelle scorse settimane: attorno alle motivazioni con le quali il Tribunale ha confermato lo stato di fermo per Veronica Panarello è scoppiata un'infinita girandola di polemiche e recriminazioni per via di alcuni elementi non considerati, tutti particolari che saranno comunque esaminati in occasione del ricorso.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Le ultime notizie sul caso dell'omicidio di Loris Stival si soffermano però su un nuovo elemento, con il padre di Loris, Davide, ad aver trovato in casa propria forbici e cintura da elettricista.

A molti appare piuttosto strano che l'uomo abbia trovato questi oggetti a più di due mesi di distanza dalla morte di Loris, circostanza certa sospetta, come sospetta è l'auto grigia che la mattina dell'omicidio è stata vista sfrecciare a tutta velocità nella strada del Mulino. Veronica Panarello è davvero colpevole dell'omicidio di Loris Stival?

Ultime notizie Loris Stival, Veronica Panarello libera? Le forbici, l'auto e il movente - Qualcosa non torna

Come accennato in apertura, le ultime notizie sul caso di Loris Stival da una parte si concentrano sul ritrovamento di alcuni oggetti da parte del padre di lui, Davide, e dall'altra sottolineano come Veronica Panarello potrebbe presto essere liberata. Partendo dal primo elemento, Davide Stival sostiene di aver trovato forbici e cintura da elettricista solo a fine di gennaio e di aver consegnato immediatamente il tutto alla polizia. A suffragarne la versione dei fatti è il legale: 'Davide ha visto la cintura a casa normalmente riposta, e ha detto: 'Ma questa cintura era quella che metteva sempre il bambino'. A questo punto, insieme ad una forbice, che non era stata ancora sequestrata, lui l'ha portata alla polizia'. Come già sottolineato, a molti sembra strano che l'uomo abbia trovato oggetti tanto importanti ai fini dell'indagine soltanto adesso, ma così stanno le cose. Altro elemento importante che secondo i più è stato un po' trascurato dagli inquirenti è il movente del delitto: per quale motivo Veronica Panarello avrebbe dovuto uccidere Loris Stival? La tesi sostenuta dall'accusa è quella di un raptus dovuto all'ennesima discussione, il bambino rappresentava insomma per l'ennesima volta una minaccia ai propri piani.



A molti (compreso il sottoscritto) questa ricostruzione pare debole, ma al di là di dubbi e posizioni più o meno cristallizzate c'è da sottolineare che il movente non sarà uno degli elementi su cui il pm baserà il proprio impianto accusatorio. Le ultime notizie sul caso di Loris Stival non possono infine che tornare al racconto della testimone che la mattina dell'omicidio giura di aver visto un auto grigia schizzare a tutta velocità in direzione del Vecchio Mulino. Gli inquirenti non hanno ritenuto che il fatto potesse influire sulla situazione di Veronica Panarello, che è stata recentemente raggiunta da parole più distensive del solito da parte della sorella, Antonella. A questo punto vorremmo coinvolgervi nella nostra analisi: credete che esistano i presupposti perché Veronica Panarello venga scarcerata? Che idea vi siete fatti sul caso di Loris Stival? Dateci un giudizio commentando il pezzo qui sotto! Se desiderate rimanere aggiornati sui prossimi sviluppi vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.