Intorno al caso di Loris Stival, le ultime notizie giungono da una lettera aperta che gli aderenti al gruppo Facebook "Veronica Panarello è innocente" hanno deciso di inviare al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Si è deciso di dare spazio in questo articolo alle tesi degli innocentisti affinché ognuno si possa fare serenamente una propria opinione su un caso tra i più "mediatici" degli ultimi tempi. Le ultime news hanno rivelato come le indagini si stiano concentrando su alcuni particolari importanti e su alcune testimonianze che sembrerebbero avvalorare la tesi colpevolista.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Gli innocentisti si chiedono, invece, perché tutte le testimonianze che potrebbero se non scagionare perlomeno alleggerire la posizione dell'indagata sono state scartate dalla Procura.

Questo è il motivo fondamentale per cui si è deciso di intervenire anche attraverso il Presidente della Repubblica.

Loris Stival, ultime notizie 20/02: la tesi innocentista, le news

Per quanto riguarda il caso di Loris Stival, le ultime notizie giungono, come accennato, dal gruppo Facebook "Veronica Panarello è innocente", che ha raggiunto un numero piuttosto alto di follower, circa 3mila. La tesi degli innocentisti parte dal presupposto che le immagini delle telecamere non sono abbastanza chiare per avere valore probante e così occorre ripartire dall'inizio. Ecco qual è la ricostruzione di quanto accaduto il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina: i cani molecolari hanno rinvenuto le tracce del piccolo Loris Stival nei pressi della scuola e per circa 50 metri nei dintorni e questo dimostrerebbe che Veronica Panarello ha realmente accompagnato nei pressi della scuola il figlio; le tracce poi si perdono ed è possibile che il piccolo Loris abbia deciso di vagare per le strade dei dintorni prima di tornare a casa, in questo senso si spiegherebbe la testimonianza della signora Lorenza Emolo che aveva dichiarato di aver parlato con un bambino del tutto simile a Loris verso le 8.40 del mattino, il quale poi si sarebbe allontanato; Loris, infine, avrebbe incontrato una persona, di cui si era parlato agli inizi, che aveva un morboso interesse nei suoi confronti e che potrebbe essere stato il suo aguzzino.

I migliori video del giorno

Altri elementi si sono aggiunti successivamente e non sono stati raccolti dagli inquirenti: la famosa questione dell'auto grigia che proprio nel momento in cui Loris sarebbe stato gettato nel canalone si trovava in quella zona e faceva manovre insolite e la testimonianza della vigilessa che sostiene di aver visto il bambino scendere da un'auto scura e dirigersi verso la scuola.

Loris Stival, ultime notizie 20/02: la lettera aperta degli innocentisti, le news

Le ultime notizie su Loris Stival, dunque, riguardano una lettera aperta a Sergio Mattarella, nella quale, oltre ad essere sottolineate alcune incongruenze delle indagini sulla base della ricostruzione che scagionerebbe Veronica Panarello, ci si interroga su alcune questioni importanti: da un lato il fatto che è in corso un processo mediatico contro l'indagata per cui non ha più senso la locuzione "presunzione di innocenza" perché oramai il processo si sta svolgendo in televisione, dall'altro si accusa la Magistratura di comportamento disumano nei confronti della donna, sia per le accuse durissime ("una lucida assassina") sia perché le si vieta di incontrare l'altro figlio.

È tutto con le ultime notizie sul caso di Loris Stival. Per chi volesse aggiornamenti sui casi di cronaca, il nostro suggerimento è di cliccare sul tasto "Segui" in alto, sopra il titolo dell'articolo.