Annuncio
Annuncio

L'attenta analisi del giornalista Carmelo Abbate di Panorama contribuisce ad arricchire le ultime su Loris Stival: ad oggi, 14 febbraio, risulta cruciale la testimonianza del vigile donna che in un primo momento aveva affermato di aver visto Loris correre verso la scuola e la macchina di Veronica Panarello, salvo poi entrare in contraddizione barra confusione nel corso degli interrogatori successivi, fino ad essere considerata inattendibile dagli inquirenti, che hanno scelto di perseguire la strada che portava alla colpevolezza della madre di Loris, ritenuta unica responsabile della morte del piccolo. 

News omicidio Loris ad oggi sabato 14 febbraio 2015: esiste il complice di Veronica?

Negli ultimi giorni la discussione inerente il possibile complice di Veronica ha occupato grande parte delle notizie su Loris Stival, senza però arrivare ad una conclusione che possa cambiare le carte in tavola.

In questo caso la testimonianza sulla macchina grigia che sfrecciava a folle velocità in direzione del canalone dove poi è stato ritrovato il corpo senza vita di Loris non è stata presa in considerazione dagli inquirenti poiché ritenuta irrilevante ai fini dell'indagine.

Advertisement

Tale decisione ha scatenato una marea di polemiche, con la fazione degli innocentisti che ha cavalcato l'onda delle accuse ribadendo la propria avversità a quello che è stato fin qui l'operato degli inquirenti. Di giorno in giorno sono sempre di più le persone che sottolineano come la verità sull'omicidio di Loris Stival sia un'altra e che Veronica Panarello sia in realtà innocente. 

Ultimissime Loris Stival ad oggi: perché gli inquirenti ritengono inattendibile la testimonianza del vigile?

Continua a far discutere la presa di posizione degli inquirenti in merito alla testimonianza del vigile Schembari, uno dei tanti passaggi chiave dell'indagine sull'omicidio di Loris Stival, arrivata ad un punto di svolta con l'arresto di Veronica Panarello. Perché la testimonianza viene ritenuta inattendibile? Secondo la prima dichiarazione del vigile, la macchina di Veronica procedeva in direzione delle scuole elementari, fatto questo smentito dalle telecamere, che non hanno mai 'intercettato' la vettura della mamma di Loris vicino alla scuola. Sempre durante il primo interrogatorio la vigilessa Schembari ha affermato di aver visto un bambino con lo zainetto correre verso la scuola molto somigliante ad Andrea Loris Stival. Gli inquirenti però, alla luce dei filmati delle telecamere e a seguito delle 'retromarce' della donna, hanno ritenuto inattendibile la prima testimonianza. Il problema, perché di problema vero si tratta, è che la testimonianza del vigile combacia con quella di Veronica Panarello, la quale dichiarò di aver svoltato a destra per via Vittorio e all'intersezione con via fratelli Cervi, laddove c'era il vigile, di aver girato a sinistra, dove poi si sarebbe fermata poche decine di metri dopo in direzione opposta all'ingresso della scuola. Se le due testimonianze si incastrano alla perfezione, perché gli inquirenti hanno scelto di non credere a Veronica e di considerare inattendibile il racconto del vigile? Secondo voi chi ha ucciso Loris Stival? È possibile che Veronica abbia avuto un complice? Restate aggiornati con le novità sul caso cliccando il tasto 'Segui' in alto a destra.