Una massiccia tempesta solare sta bombardando in queste ore la Terra e potrebbe sviluppare enormi e bellissime aurore boreali. Questo evento astronomico, classificato "tempesta geomagnetica G4" dal NOAA Space Weather Prediction Center potrebbe innescare fenomeni anche in zone più a sud del normale. Tutto è iniziato alle 15, ora italiana, del 17 marzo 2015. Una tempesta G4 non è pericolosa per i satelliti o per gli astronauti nella stazione spaziale, ma potrebbe interessare i GPS ed i segnali radio sulla Terra, come riferito dagli scienziati del NOAA in una conferenza stampa di ieri. Inoltre non viene collegata ad eventuali interruzioni della distribuzione di corrente elettrica in varie parti del pianeta.

Questa eventualità potrebbe accadere per le tempeste G5, le più intense.

Thomas Berger, direttore del Center of Space Weather Prediction ha detto durante la conferenza stampa "questa è una delle due forti tempeste geomagnetiche che abbiamo vissuto durante il ciclo solare attuale". Un ciclo solare dura 11 anni. La tempesta G4 è il risultato di due grandi eruzioni che hanno lasciato il sole domenica 15 marzo con due espulsioni di massa coronale (enormi esplosioni di plasma solare caldissimo) dirette verso la Terra, che si sono unite durante il percorso accelerando attraverso lo spazio. La regione attiva sul Sole che ha generato le eruzioni è in questi giorni sulla faccia rivolta verso di noi.

Non si sa quanto potrebbe durare in quanto non è facile prevederlo. Comunque sia, il fenomeno è in via di diminuzione.

I migliori video del giorno

Ci sono state questa notte molte autore boreali sparse per il Nord Europa, dovute all'effetto delle radiazioni solari che ionizzano i gas all'interno della nostra atmosfera. Precedentemente, nella notte, grandi spettacoli di questo tipo sono avvenuti e stanno continuando dopo l'alba nel cielo del Nord America. Non c'è comunque da averne paura in quanto l'intensità di queste radiazioni, come già detto, non è così forte da provocare altri spiacevoli effetti.

Una potente tempesta geomagnetica avvenne ad Halloween nel 2003, quando gli astronauti dovettero rifugiarsi in un punto particolare della Stazione Spaziale Internazionale a causa di livelli di radiazione potenzialmente pericolosi. Quella volta ci furono anche interessamenti alle reti elettriche sulla Terra. L'ultima tempesta G4 che ci ha colpito è avvenuta alla fine del 2013.