Per quanto riguarda il caso di omicidio di Loris Stival, ultime news giungono riguardo quella che si potrebbe definire la battaglia legale per l'affidamento del fratellino del bambino ucciso. È stata infatti ordinata una perizia per valutare le capacità genitoriali di Veronica ed è possibile che le venga cancellata la patria potestà sul piccolo. Il 21 aprile è stata fissata, infatti, presso il Tribunale dei minori di Catania l'udienza per decidere dell'affidamento e la difesa di Veronica ha già in mente una strategia difensiva che, però, potrebbe risultare insufficiente.

Loris Stival, ultime news 12-04: Veronica, Davide e l'affidamento

Le ultime notizie sul caso di Loris Stival raccontano come il fratellino minore del bambino ucciso sia stato affidato in via provvisoria al padre dal Tribunale dei minori di Catania, dopo che la madre Veronica è stata arrestata l'8 dicembre del 2014 con l'accusa di omicidio.

Un elemento da tenere in conto è la posizione del marito della donna, Davide Stival, il quale, anche negli ultimi colloqui, ha ribadito di non volere che lei incontri il figlio più piccolo. La rivista Giallo ha pubblicato stralci di una telefonata che i due hanno avuto e Davide ha ribadito di voler sapere cosa è successo la mattina della scomparsa e della morte di Loris, mentre la donna si è professata ancora una volta assolutamente innocente ed estranea ai fatti. Veronica Panarello, comunque, appare sempre più prostrata e indebolita dalla detenzione e, anche negli ultimi incontri, ha sempre sottolineato di voler rivedere l'altro figlio, l'unico che le è rimasto dopo la tragedia. La data fissata per l'udienza è il 21 aprile, sempre presso il Tribunale dei minori di Catania

Loris Stival, ultime news 12-04: la battaglia legale

Le ultime notizie sul caso di Loris Stival mostrano come ci sia grande preoccupazione, soprattutto da parte del legale difensore Francesco Villardita, per quanto riguarda la richiesta di perizia nei confronti di Veronica.

I migliori video del giorno

L'avvocato ha fatto sapere quale potrebbe essere una prima strategia difensiva: si tratterebbe di presentare delle memorie molto precise e articolate e soprattutto di riuscire a nominare un consulente di parte che assista alla maniera attraverso la quale verrà condotta la perizia sulla capacità genitoriale della donna. Francesco Villardita sembra essere consapevole che si tratta di una battaglia difficile da portare avanti, nelle ultime dichiarazioni infatti ha detto chiaramente che si opporrà in maniera decisa e con qualsiasi mezzo all'eventuale decisione di affidare esclusivamente al padre la potestà sul bambino.

È tutto con le ultime news sul caso di Loris Stival. Per ricevere aggiornamenti sui più importanti casi di cronaca nera, cliccate sul tasto "Segui" posto in alto al di sopra del titolo dell'articolo.